La mozione di Carpi
Consiglio di Istituto - 17-03-2004

SULLA TERZA AREA NEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI

Il Consiglio di Istituto dell’Istituto di Istruzione Superiore “A. Meucci” di Carpi nella riunione di lunedì 8 marzo 2004 ha approvato all’unanimità la seguente mozione e ha deciso di renderla pubblica. Lo scopo è quello di portare a conoscenza dei genitori e degli studenti dell’Istituto ma anche dell’opinione pubblica in generale, una situazione che mette in grave difficoltà la nostra scuola e la qualità della nostra offerta formativa.

I corsi surrogatori per la terza area negli istituti professionali sono attività curricolari dovute, che cioè la scuola statale deve garantire all’interno dell’offerta formativa proposta ai propri allievi.
Essi rappresentano per il biennio post-qualifica (4a e 5a) degli Istituti Professionali il completamento curricolare del corso di studi che porta al diploma. Tale integrazione consiste in un progetto che si articola su 6 ore settimanali gestite con esperti esterni per un totale di 180 ore annue.
Fino agli anni scorsi tali corsi erano finanziati dallo Stato con una somma di circa 20 milioni di vecchie lire per classe coinvolta.
Quest’anno il finanziamento è stato più che dimezzato, mettendo in gravi difficoltà le scuole che hanno dovuto ridimensionare pesantemente l’offerta formativa.
Non solo, ma anche i finanziamenti degli scorsi anni, già spesi dalle scuole, non sono mai arrivati. Nel nostro istituto, ad esempio, il finanziamento per il 2002 è giunto solo in parte, mentre il finanziamento per il 2003 non è mai stato corrisposto.
Una scuola che non può contare sui finanziamenti dati per certi e che deve “arrangiarsi” con fondi sempre più ristretti, è una scuola che non può dirsi autonoma.
Viene così disatteso dallo Stato il Regolamento sull’Autonomia delle Istituzioni Scolastiche che è una legge dello Stato!
Con la presente mozione il Consiglio di Istituto del Meucci vuole denunciare con forza ai genitori, agli studenti, ai cittadini tutti tale situazione.

Carpi, 8 marzo 2004

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf