tam tam |  teatro  |
Pulci Nella Mente
Elpidio Iorio - 04-02-2004

Cari amici,
dopo la presentazione del logo, disegnato dal grande Lele Luzzati, parte ufficialmente la macchina organizzativa e soprattutto la possibilità delle scuole italiane di aderire al prestigioso appuntamento che ha suscitato tanti entusiasmi tra cui quello del Premio Nobel dario Fo. Le scuole hanno tempo fino al 28 febbraio per formalizzare l'adesione.
E.I.


VII Rassegna di Teatro Scuola

Siamo alla VII Edizione e, nonostante il luogo comune che afferma che il settimo anno è il tempo delle crisi e dei conflitti, per noi, invece, rappresenta un momento di svolta, in positivo, della nostra iniziativa.
Da quest’anno, infatti, Pulci Nella Mente diventa Progetto Nazionale.
Si tratta di una grande manifestazione culturale che per dieci giorni (dal 30 aprile al 9 maggio) accoglierà, a titolo completamente gratuito, scuole di ogni ordine e grado e università provenienti da tutto il territorio nazionale e che presenteranno le loro produzioni preventivamente selezionate.
Pulci Nella Mente ha sempre rappresentato, inoltre, un evento di grande impegno etico e civile: essa, infatti, oltre a momenti più squisitamente culturali, ludici ed espressivi, si propone di sensibilizzare alle problematiche del disagio sociale, della devianza ed alle tematiche della convivenza democratica, della legalità, dell’ambiente, della pace.
La rassegna, dunque, per dieci giorni (dal 30 aprile al 9 maggio) accoglierà, a titolo completamente gratuito, scuole di ogni ordine e grado e università provenienti da tutto il territorio nazionale e che presenteranno le loro produzioni preventivamente selezionate.
Più precisamente la Rassegna si articola in cinque sezioni di concorso:

1. PULCI NELLA MENTE: concorso teatrale
2. PUL CINEMA MENTE: cortometraggi e video-spot
3. SPULCIANDO: happening ,ricerca, sperimentazione (scritti inediti e relativa lettura e/o drammatizzazione; performance musicali e/o canore; coreografie; cabaret).
4. DAL LIBRO ALLA SCENA: concorso per la elaborazione di una sceneggiatura per cortometraggio, lungometraggio o teatrale ispirata al testo “Di questa Vita Menzognera” di Giuseppe Montesano (Premio Viareggio 2003).
5. ARTE E VETRINE: UN PALCOSCENICO PER L’ARTE DEL FARE: concorso per la presentazione di elaborati legati ai diversi mestieri che rappresentano l’economia e l’artigianato della comunità di appartenenza.

Naturalmente sono previsti momenti di approfondimento, laboratori, salotti di discussione con studenti, insegnanti ed altri partecipanti da parte di animatori ed operatori teatrali, ed inoltre dibattiti ed incontri con attori, registi, scrittori, ed altre figure culturali; percorsi ed itinerari turistici.
Scenario di tutto questo sarà il Teatro Lendi e la città di Sant’Arpino, luogo dove, come ormai acclarato da quasi tutti gli studiosi, ha avuto origine la forma moderna del Teatro.

Per consultare i regolamenti di partecipazione e scaricare le schede di adesione consultare il sito




discussione chiusa  condividi pdf