Per non affossare una scuola che funziona
Coordinamento in difesa del Tempo Pieno di Osio Sotto (Bg) - 07-01-2004
La legge Delega di Riforma Moratti (L.53/2003) e il Decreto Legislativo del 12/09/2003
cancellano di fatto il Tempo Pieno nelle scuole elementari e il Tempo Prolungato nelle scuole medie.

Pertanto anche la scuola elementare di Osio Sotto subirà profonde modifiche.

Infatti il decreto, che è in fase di approvazione alle camere:

§ Introduce un tempo scuola settimanale composto da:

1. Un orario obbligatorio per tutti/e di 27 ore;

2. Un orario facoltativo per gli/le alunni/e di 3 ore (obbligatorio per la scuola),

3. Un ulteriore orario aggiuntivo fino a 10 ore per la mensa scolastica.

§ Diminuisce il tempo scuola obbligatorio per tutti/e con conseguenze maggiori sui soggetti più deboli e le fasce da tutelare;

§ Non dà pari dignità a tutte le discipline.

§ Stabilisce che la mensa e il dopo mensa non fanno parte del processo educativo dei bambini/e.

§ Introduce la figura dell’insegnante tutor (controfigura dell’insegnante unico).

§ Abolisce la contitolarità e la pari dignità tra gli/le insegnanti.

§ Prevede di affidare ad esterni alcuni servizi.


La Scuola elementare a Osio Sotto funziona fin dal 1972 con un modello pedagogico e organizzativo definito TEMPO PIENO che:

§ Prevede la contitolarità di due insegnanti per classe all’interno di un gruppo docente (team) che condivide le scelte educative e didattiche.

§ Risponde a bisogni di carattere sociali ben precisi, assumendo anche la mensa e il dopo mensa come momenti integranti delle attività educative e didattiche.

§ Ha un tempo scuola di 40 ore per tutti/e e permette la realizzazione di gruppi di lavoro individualizzati, a classi aperte, laboratori, esperienze scolastiche uniche e dal valore socio-relazionale forte.

§ Garantisce percorsi individualizzati per i bambini/e più deboli utilizzando in modo mirato le compresenze.

§ Dà alle discipline lo stesso valore e valorizza l’alternanza tra attività prettamente didattiche e attività ludiche e socio - affettive.

§ Permette ai bambini/e di costruire una rete di relazioni con più adulti e con i pari.

§ Progetta tempi e spazi che permettono il rispetto dei ritmi e degli stili di apprendimento di ciascun/a bambino/a.


PERCHE’AFFOSSARE UNA SCUOLA CHE FUNZIONA?

C h i e d i a m o



- LA POSSIBILITA’ DI MANTENERE L’ORGANIGO DEGLI/DELLE INSEGNANTI CHE PERMETTE DI ATTUARE UN MODELLO DI SCUOLA COME QUELLO SOPRA DESCRITTO;

- LA POSSIBILITA’ DI MANTENERE LA STESSA STRUTTURA ORARIA SU 5 GIORNI (5 MATTINE E 5 POMERIGGI);

- LA POSSIBILITA’ DI MANTENERE I SERVIZI DI PRE-SCUOLA, MENSA, POST-MENSA CON LA PRESENZA DELLE/DEGLI INSEGNANTI DI CLASSE;

- LA POSSIBILITA’ DI MANTENERE UN ORARIO DI ATTIVITA’ DIDATTICHE DI 30 ORE CHE SIA OBBLIGATORIO PER TUTTI/E PERCHE’ POSSANO ESSERE GARANTITE A TUTTI/E LE STESSE OPPORTUNITA’ DI APPRENDIMENTO E DI ESPERIENZA;

- LA POSSIBILITA’ DI MANTENERE I SERVIZI DI ACCOGLIENZA/PRE - SCUOLA, MENSA E INTERMENSA COME PARTE INTEGRANTE DELL’ESPERIENZA SCOLASTICA.



IL COORDINAMENTO PER LA DIFESA DEL TEMPO PIENO DI OSIO SOTTO comunica che la raccolta delle firme per questo appello continuerà tutti i giorni da mercoledì 7 gennaio a venerdì 16 gennaio 2004 dalle ore 8.00 alle 9.00 e dalle ore 15,30 alle ore 16,30 all'esterno delle scuole elementari di Corso Italia a Osio Sotto.
Comunica inoltre che dal 2 gennaio ad oggi l'appello è stato sottoscritto da 836 cittadini residenti e non di Osio Sotto. Comunica oltresì che la campagna di raccolta firme è stata estesa al II° Circolo Didattico di Treviglio. Rappresentanti dei docenti e dei genitori cominceranno la raccolta firme a partire dal 7 gennaio. Il coordinamento per la difesa del tempo pieno di Osio Sotto consegnerà le firme raccolte al Ministero della Pubblica Istruzione della Ricerca e dell'Università alla fine della manifestazione nazionale di sabato 17 gennaio a Roma indetta dal Coordinamento nazionale in difesa del tempo pieno e del tempo prolungato, al quale sono già pervenute più di 85.000 firme dei diversi coordinamneti d'Italia.
Un pullman partirà da Osio Sotto/Treviglio per permettere la partecipazione dei cittadini bergamaschi.
E' possibile prenotare contattando il seguente numero telefonico3493546646

Per il Coordinamento per la difesa del tempo pieno di Osio Sotto
Ettore Ghidotti, Costantina Bacis, Rosanna Falabretti

discussione chiusa  condividi pdf

 Lattanzio Giuseppe    - 08-01-2004
Desidero ricevere le vostre informazioni al mio nuovo
indirizzo di posta elettronica.
Grazie.

 Coordinamento Difesa scuola pubblica    - 08-01-2004


IL TEMPO PIENO NON E' TEMPO PERSO

Sabato 10 gennaio alle ore 10 presso il giardino di piazza Carlo Forlanini si terrà una manifestazione indetta dal Coordinamento in difesa della Scuola Pubblica del XV e XVI Municipio per dire no al decreto attuativo della Moratti sulla scuola dell'infanzia, elementare e media e no ai tagli sui fondi per la scuola pubblica.
No al decreto perché - afferma il Coordinamento -"fa tornare indietro una scuola tra le migliori al mondo; il tempo pieno non sarà più un progetto pedagogico gratuito come è attualmente ma un doposcuola a pagamento; si tornerà ad avere un insegnante detto tutor, unico soggetto a decidere il programma didattico per il bambino; la mensa da momento educativo e di socializzazione, diventerà una sorta di parcheggio con un solo insegnante a controllare 60/80 bambini".

Saranno presenti l'Assessore alle politiche educative Maria Coscia, Adriana Spera, l'on. Walter Tocci, la senatrice Loredana De Petris e i presidenti dei municipi Giovanni Paris (XV) e Fabio Bellini (XVI). Ci sarà animazione per i bambini con la partecipazione del maestro burattinaio Piantadosi e del Teatro Verde. Verranno divulgati materiali informativi contro la Riforma Moratti. Promuovono l'iniziativa: Coordinamento in difesa della Scuola Pubblica del XV e XVI Municipio; Municipio Roma XVI; Municipio Roma XV; CGD Nazionale; CGD Monteverde; Comitato Genitori scuole Oberdan e Franceschi - 62° Circolo Didattico; Coordinamento Genitori Scuole del XII Municipio; Comitato Genitori del VI e VII Municipio per il tempo pieno; Comitato genitori per il 126° Circolo "Iqbar Masih"; Comitato Genitori "Lola Di Stefano - Forlanini" - 139° Circolo; Genitori 68° Circolo - "V.H. Girolami"; Genitori scuola "Francesco Crispi".