tam tam |  comunicato  |
Il 18 novembre tutti a Orvieto
Rolando A. Borzetti - 11-11-2003
"Qui si fa l'Italia o si muore" disse Garibaldi a Bixio durante una delle tante battaglie della spedizione dei Mille ed ebbe ragione, qui si deve avere coraggio o si tace per sempre dico io e non potremo più lamentarci.

Entro fine mese attendiamo che un giudice di Orvieto sciolga la sua riserva per una causa intentata da un gruppo di mamme coraggiose. Non so se si vincerà. Me lo auguro con tutto il cuore.
L'Avvocatura di stato si costituita con una quindicina di pagine dettagliatissime, ad una richiesta legittima di queste famiglie che sono difese dal solito Amoroso e Anna Cardona.E' uno scontro duro.

Un'altra l'aspettiamo in Sicilia, contro la provincia.Vedremo anche qui.

Ma una cosa vorrei dire: questi signori hanno paura.

Il 18 ad Orvieto, parlerà l'amico Alfonso Amoroso, Tillo e tanti altri, ma vorrei che ci foste anche voi. Ci sarò anche io. Spero tanto che da lì parta una scintilla che faccia trovare alle famiglie la forza di alzare la testa e dire: Basta! Questi infami mercanteggiano il diritto all'Istruzione. Lo danno a piccole dosi, come fosse una medicina.

Il 18 tutti a Orvieto.
Alle 9,30 nel palazzo dei sette (Sala Archi) :
"L'Integrazione scolastica delle Persone con disabilità"


Vi aspetto!


discussione chiusa  condividi pdf

 Rolando A. Borzetti    - 14-11-2003
L’Associazione Afhco di Orvieto, in collaborazione con la Cooperativa Sociale il Quadrifoglio, con il patrocinio del Comune di Orvieto, della FISH Nazionale e della FISH Lazio, in occasione dell’anno europeo delle persone con disabilità e nel contesto più ampio dell’iniziativa “Venti Ascensionali 2003”, che si tiene ad Orvieto dal 18 Ottobre al 14 dicembre 2003, organizza una giornata d’incontro e riflessione sul tema “l’integrazione scolastica delle persone con disabilità: come si attrezza la Scuola alla luce della nuova normativa. L’incontro di riflessione nasce a seguito dell’emanando decreto attuativo dell’art 35, comma 7 della finanziaria 2003 che mette in discussione i principi dell’integrazione scolastica sanciti con la legge 104/92. I dubbi che ci si propone di affrontare in questa giornata sono legati al cosa avverrà nei prossimi anni, quali saranno gli orientamenti scolastici, che fine faranno i diritti di ogni studente in assenza di una adeguata mediazione, le vecchie e le nuove ‘diversabilità’. La giornata di riflessione si svolgerà il giorno 18 novembre 2003 dalle ore 9.30 alle ore 18.00 presso il Palazzo dei Sette ad Orvieto e vedrà la partecipazione tra gli altri dell’On Aprea, sottosegretario al Ministero della Pubblica istruzione, del Prof. Levi e dell’On. Giacco, coordinatore Area Disabili dei DS.