breve di cronaca
Draghetti e supplenti
Davide Ferrari - 10-10-2003


Trasmettiamo un lancio di oggi, dell'Agenzia giornalistica DIRE.

Scuola Bologna.

Draghetti: tagli, enti locali "supplenti" "Lo stato si ritira", provincia e comuni provano a fare i conti"



La Provincia di Bologna dispone un censimento tra i Comuni del territorio per conoscere esattamente l'entita' dei finanziamenti che il sistema degli enti locali mette in campo per la scuola. il senso dell'operazione e' quello di riuscire a comunicare realmente alla gente, al di la' delle proteste e delle critiche ricorrenti alla legge di riforma Moratti, come il sistema degli Enti Locali stia gia' di fatto "realizzando un massiccio intervento di compensazione" rispetto ad una scuola pubblica "che si ritira" e che si limita "all'erogazione dei servizi minimi essenziali". L'assessore provinciale alla scuola, Beatrice Draghetti, intervenendo oggi alla riunione della conferenza metropolitana dei sindaci convocata per fare il punto della situazione sulla scuola bolognese, ha lanciato un grido d'allarme.
"La scuola bolognese - ha detto- versa in una situazione di grande fatica. con la riforma Moratti che viene piano piano applicata, si sta radicando un modello di scuola che si ritira sulla prestazione dei servizi minimi essenziali; si sono abbandonati molti progetti e si sono perse molte opportunita'".
"Gli Enti Locali- ha proseguito Draghetti- si vedono costretti a tentare una sorta di supplenza dei servizi che vengono a mancare dal livello statale. Cerchiamo di realizzare un intervento massiccio di compensazione dei servizi scolastici che pero' va inevitabilmente a distrarre risorse dagli altri servizi alla persona".
Ancora, Draghetti sottolinea come sebbene gli Enti Locali si stiano impegnando fortemente perche' "non si rassegnano alla scarnificazione della scuola", il loro tentativo e' scarsamente compreso dalle istituzioni scolastiche.
Ecco allora il senso del progetto proposto dalla Provincia di Bologna: nella riunione della conferenza dei sindaci sono state distribuite ai sindaci delle schede da compilare, con l'elenco preciso di tutte le voci di investimenti che i Comuni fanno nel settore scolastico. I dati definitivi saranno disponibili poco prima di natale. i primi numeri potrebbero gia' essere pronti tra un mese e potrebbero essere utilissimi agli Enti Locali per portare avanti una battaglia politica sulla scuola prima della finanziaria.
discussione chiusa  condividi pdf

 nadia bonora    - 17-10-2003
Molto interessante ed importante. Vorrei averne una copia. Grazie
Nadia Bonora