tam tam |  libri  |
Abbonato e rimborsato
Giunti Scuola - 19-09-2003
Le somme stanziate sono state bloccate

La redazione delle riviste Giunti Scuola ("La Vita Scolastica" e "Scuola dell'Infanzia") ha ricevuto parecchie lettere di protesta sulla questione del rimborso del costo dell'abbonamento alle riviste. Nella prima risposta collettiva che è stata data, che puoi vedere di seguito, sono stati forniti alcuni chiarimenti.

La scure del ministro Tremonti

Tutto sembrava procedere sia pure lentamente per il verso giusto, quando è arrivato il decreto del 29 novembre 2002 del ministro dell'Economia e delle Finanze Tremonti, pubblicato sulla "Gazzetta Ufficiale" del 2 dicembre 2002, che ha imposto alle amministrazioni statali di limitare gli impegni e le emissioni dei titoli di pagamento. È successo perciò che le somme stanziate per i rimborsi previsti dalla direttiva n. 70 non ancora impegnate dai direttori scolastici regionali sono state bloccate e non sono perciò arrivate a coloro che avevano presentato la domanda.
Ci auguriamo che il Ministero dell'Istruzione intervenga e sblocchi questa situazione incresciosa. Non è tanto l'entità del rimborso che è in gioco, quanto la credibilità del Ministero stesso. Così come speriamo che i sindacati facciano sentire la loro voce. La direttiva n. 70 è stata voluta dai sindacati, ha il valore di un riconoscimento della dignità professionale degli insegnanti tutti.

La legge Moratti

C'è da aggiungere che nella Finanziaria del 2003 la voce relativa al rimborso per le spese sostenute per l'autoaggiornamento è scomparsa, ma è presente nell'articolo 1 comma 3 della legge di riforma del ministro Moratti.
Il comma 3 prevede che il ministro dell'Istruzione abbia 90 giorni di tempo per predisporre un piano programmatico di interventi finanziari a sostegno della riforma. Tra le varie voci da tener presente nel piano finanziario c'è anche il concorso al rimborso delle spese di autoaggiornamento sostenuto dai docenti (lettera "g").

Conclusione

Noi non abbiamo perso le speranze. Ci auguriamo che le somme stanziate e bloccate dal decreto Tremonti vengano sbloccate e che il ministro Moratti preveda anche per il 2003 un finanziamento per l'autoaggiornamento. Lo prevede la legge di riforma che porta la sua firma.
Noi faremo, come sempre, la nostra parte: seguiremo la vicenda e daremo le opportune informazioni.


discussione chiusa  condividi pdf