Settembre: che vogliamo fare?
ilaria ricciotti - 22-08-2003



Il mese di settembre sta per arrivare
noi scontenti che vogliamo fare?

Le vacanze ai monti o al mare ormai son finite
come intendiamo curare le nostre numerose ferite?

Vogliamo accettare le diverse situazioni
o criticarle esternando le nostre opinioni?

Vogliamo adeguarci a ciò, che ci viene propinato
o chiedere di essere ricevuti da chi ci ha frustato?

Il mese di settembre sarà un mese decisivo
allora, su coraggio, facciamo un tentativo :
cerchiamo di unirci tutti quanti e contrastare
chi vuole stravolgere e "riformare", "riformare".

Riformare cosa e a che pro non l'ho capito bene
so che c'è ancora una Costituzione
che va salvata e che ci appartiene.
La Costituzione che spesso dimentichiamo
è ancora scritta e spera che noi non la rinneghiamo.

Perciò cari amici e compagni
rivolgiamoci ai suoi difensori:
al popolo italiano ed a Ciampi.
Non si può accettare più che questo Belpaese
venga raggirato da chi si ingrassa a sue spese.
Non si può sopportare più che si venga ingannati
con false promesse e lacci come i condannati.

Non si può più accettare
chi ci vuole solo fregare,
chi considera la politica
una faccenduola mitica,
chi non vuole il bene di tutti: poveri, ricchi, belli e brutti
ma soltanto di chi semina per sè, raccogliendo pigui frutti.

Settembre è alle porte, è tempo di fare
vogliamo adeguarci, attendere o contestare?




interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf