Il pasticcio dei calendari in Sicilia
Roberto Cammarata - 07-08-2003
Regione e ministero in disaccordo su fine delle lezioni e via agli esami

Le scuole superiori non potranno rispettare il calendario scolastico stabilito dalla Regione. Ieri il ministero dell'Istruzione ha emanato l'ordinanza che fissa al 16 giugno 2004 la data di avvio degli esami di Stato. Secondo il calendario stilato dall'assessore alla Pubblica Istruzione, Fabio Granata, le lezioni in Sicilia dovrebbero prendere il via il 26 settembre e terminare il 14 giugno, lo stesso giorno cioè in cui si insidieranno le commissioni d'esame. Entro questa data le scuole superiori devono avere già completato gli scrutini delle quinte classi: di conseguenza, l'ultimo giorno di scuola non potrà essere il 14 giugno. Il primo settembre i collegi dei docenti dovranno perciò anticipare l'avvio dell'anno scolastico di alcuni giorni.
Nell'anno appena concluso era andata un po' meglio: tra la fine delle lezioni (14 giugno) e l'insediamento delle commissioni (16 giugno) c'era almeno una domenica in mezzo...

(s.i.)

Tratto da Repubblica Palermo
interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Carneade    - 07-08-2003
Ah l'assessore Granata!
Ancora una volta dimostra (ma non ne avevamo proprio bisogno) di non capire un'acca di scuola.
Poveri noi: non ci bastavano ministra e sottosegretaria?

 ilaria ricciotti    - 07-08-2003
Quanta confusione! Dov'è l'efficientismo quotidianamente dichiarato fino alla nausea?
Se esso si esplicita in questo modo, be' speriamo che molti italiani se ne rendano conto e sappiano comportarsi di conseguenza.