19 luglio 1992
Fuoriregistro - 18-07-2003
19 luglio 1992, ore 16.58





Alle ore 16,58 la violentissima esplosione di un'autobomba, parcheggiata in via D'Amelio, a Palermo, uccide Paolo Borsellino, Procuratore aggiunto presso la Procura distrettuale della Repubblica di Palermo e gli agenti di scorta Claudio Traina, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli e Eddie Walter Cosina

Non ho mai chiesto di occuparmi di mafia. Ci sono entrato per caso. E poi ci sono rimasto per un problema morale. La gente mi moriva attorno.

Paolo Borsellino


Questa la gente che moriva attorno a Paolo Borsellino. Attorno nello spazio e nel tempo.






Dall’elenco,trovato in http://www.mec-srl.com/lastoriadellamafia/cronologia.htm manca un nome
..

9 maggio 1978 – Peppino Impastato




I miei occhi giacciono
in fondo al mare
nel cuore delle alghe
e dei coralli
.


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 ilaria ricciotti    - 18-07-2003
Dedicata a tutti coloro che sono morti per difendere
LA VERITA'
e
LA GIUSTIZIA

I miei occhi hanno visto,
Il mio cuore è scoppiato,
I miei occhi hanno pianto.

Ho imparato,
Ho lottato,
Ho sperato.

Ora non ho più paura,
Cammino nella notte buia,
Guardo il cielo stellato,
Sogno e Spero.

LA VERITA' e LA GIUSTIZIA
Sono divenute compagne inseparabili
Ed alimentano quotidianamente il mio essere.

Grazie a voi,
Piccoli e Grandi Eroi.