A quando i tanto attesi e dichiarati aumenti salariali ?
Ilaria Ricciotti - 01-07-2003
Dopo le martellanti informazioni ricevute dai vari quotidiani e dalle varie TV, in cui si affermava che i docenti avrebbero ricevuto sicuramente, nel mese di luglio, i tanto attesi aumenti salariali ( nonostante il contratto fosse scaduto da ben 14 mesi), trascorrendo così al meglio le meritate ferie e spendendo di più, aggiungo io, i meritati, ma ormai inflazionati soldini, a distanza di tempo non si sa che fine faranno . Supposto che essi non siano una delle tante stelle cadenti, che si vedono brillare ed immediatamente svanire durante la notte di San Lorenzo. Molti di noi già li avevano "sistemati", seguendo gli ottimi consigli di chi ci invita spessissimo a spendere. Ma, per favore, qualcuno smentisca ciò che mi sembra di aver sentito: questi aumenti non verranno accreditati nè a luglio, nè ad agosto e forse neanche in seguito. Per il momento non ci sono soldi per gli insegnanti, di conseguenza bisogna aspettare e sperare che qualcuno riesca a racimolarli, magari facendo degli "storni" di bilancio, è così che si dice?, o cercando di rastrellarli, inventandosi qualche tassa in più. Che delusione! Anche se non mi sento tanto vicina a questo governo, tuttavia ero sicura che esso avrebbe mantenuto la parola data. Ma, forse, il mio è soltanto del pessimismo ideologico! I soldi da qualche parte ci sono, basta cercarli. Termino questo venale articoletto, con la speranza che qualcuno più informato di me, mi o ci dia delle notizie più confortanti in merito, smentendo ciò che la mia fonte "fasulla", abituata a navigare contro, mi ha riferito.
interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf