Silvio Berlusconi fra i classici
Alba Sasso - 18-06-2003
Silvio Berlusconi inserito fra i classici, a fianco di Foscolo e di Pirandello, fra i grandi del pensiero le cui perle di saggezza offrono spunti di riflessione ai candidati alla Maturità.

Agli studenti italiani che quest'anno stanno affrontando le prove scritte agli Esami di Stato è toccato, infatti, l'arduo compito di commentare una frase del Presidente del Consiglio.

A noi non rimane altro che constatare l'ulteriore evoluzione della multiforme e versatile figura del premier, da presidente imprenditore, a presidente operaio, fino a presidente intellettuale, e soprattutto prendere atto della disarmante subalternità del Ministero dell'Istruzione rispetto alle logiche propagandistiche della maggioranza anche quando si tratta di stabilire le tracce della Maturità.

Alba Sasso

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Osvaldo Roman    - 19-06-2003
L'inserimento di Berlusconi tra i personaggi da studiare per gli esami di maturità mi sembra una magnifica notizia.
Dal prossimo anno scolastico, a partire dalle prime classi, si potranno approfondire gli studi sulla sua biografia: Ecco alcuni testi interessanti :

1.Il venditore. Storia di Silvio Berlusconi e della Fininvest Fiori Giuseppe Garzanti Libri

2. L'odore dei soldi. Origini e misteri delle fortune di Silvio Berlusconi Marco Travaglio - Elio Veltri Editori Riuniti

3.Berlusconi. Ambizioni patrimoniali in una democrazia mediatica Paul Ginsborg Einaudi

4.Altri documenti di approfondimento del personaggio storico in questione si trovano sul sito adp.antoniodipietro.it

Buon lavoro !

 ilaria ricciotti    - 19-06-2003
Perchè scandalizzarsi tanto? I tempi sono cambiati, i valori sono cambiati, gli uomini sono cambiati. Il nostro presidente del consiglio S. Berlusconi è più gettonato del nostro Preidente della Repubblica. Non lo sapevate? No vi eravate accorti? Tanta approvazione va imitata. Come diceva chi ha preceduto il mio commento, bisognerà, per riuscire a raggiungere il successo del nostro S. Berlusconi studiarlo fin da quando era ancora in fasce o sapere se il suo DNA ed i suoi neuroni sono simili a quelli di un genio. Cerchiamo pertanto di essere meno invidiosi di chi ha dimostrato in poco tempo di saper sfruttare le sue numerosissime doti, conquistando i cuori e le menti degli italiani, varcando il Viminale e venendo persino ricordato in un tema d'esame di maturità. Più di così non si può. Ed il nostro S. Berlusconi, con i fatti, ci ha dimostrato che può tutto.

 loredanadimarco    - 22-06-2003
Tristezza e disgusto.

 Luigi Niolu    - 22-06-2003
La memoria della nostra storia sta diventando corta, le citazioni di questo multiforme dottissimo genio hanno giustamente diritto all'altare del compito di maturità. L'unica speranza è che l'accorciarsi ulteriore della memoria permetta di dimenticarsi di lui e di tutta la sua masnada di SprizziSprazziNonSiArrendeDoveVaQualcosaVende in un istante: il prossimo.

 anassagora di clazomene    - 22-06-2003
DNA? Neuroni?
Ma perché anche lui li ha?
Buona a sapersi.

 Elio    - 22-06-2003
Patetico tentativo dei suoi lacchè di farsi carezzare la testa scodinzolanti ai piedi del Silvio.
Penosa adorazione del mito di chi, come Ilaria Ricciotti, vive di telenovelas e sogni non realizzati trasferiti su altri.
Buon Dante aiutami tu. Come dici? "Non ti curar di lor, ma guarda e passa...".
Hai ragione: la noncuranza è il peggior disprezzo.

 ilaria ricciotti    - 23-06-2003
La mia considerazione in merito all'articolo, penso proprio che Elio non l'abbia capita. Inoltre ci tengo a precisare che le telenovelas non sono di mio gradimento. In quanto ai sogni, beh!, sì è vero ne ho tanti, anzi tantissimi che naturalmente cercherò di realizzare, in quanto a me piace molto anche essere concreta ed agire, più che vivere in un limbo.
Penso che ora avrò spiegato meglio i miei pensieri e tu, Elio, avrai avuto modo di "leggere" più analiticamente il mio testo.