tam tam |  proposta  |
Una libreria galleggiante
Viveur - 10-06-2003


Costruita dopo il Titanic porta nei paesi poveri 8000 volumi per far leggere chi non possiede nulla e diffondere culture diverse


MANFREDONIA – Attraccherà il prossimo 12 giugno per la sua prima tappa in Italia nel molo di ponente del porto di Manfredonia la nave passeggeri più antica del mondo, la Doulos. Costruita due anni dopo il Titanic, la Doulos è un’immensa libreria galleggiante e con i suoi 8000 volumi porta nei cinque continenti il messaggio della solidarietà alle nazioni più povere del mondo, fornendo la possibilità di leggere anche a chi non possiede nulla e contribuendo sensibilmente alla diffusione di culture diverse, nel clima di festosità, tipico della nave da crociera. Gestita da un’organizzazione no profit tedesca, la G.B.A. (sigla che tradotta in italiano significa ‘libri buoni per tutti’), la Doulos sosterà nel porto garganico fino al 25 giugno, quando mollerà gli ormeggi per fare rotta verso Trieste, seconda tappa italiana del suo viaggio cosmopolita. A bordo un equipaggio di 350 volontari, provenienti da 50 nazioni del mondo (solo una ragazza è italiana), accoglie in perfetto inglese i visitatori che negli ultimi venti anni sono stati circa 17 milioni, in ben 88 nazioni diverse, e porta gli aiuti umanitari (in denaro o in opere materiali direttamente realizzate) nelle zone del pianeta attraversate da gravi emergenze. Di sera, infine, sarà allestito uno speciale International Cafè dove oltre a leggere un buon libro o a conversare piacevolmente con gli altri ospiti stranieri, si potrà assistere a spettacoli e danze con costumi tipici organizzati dai volontari della Doulos.(Enza Moscaritolo)
discussione chiusa  condividi pdf