breve di cronaca
Legge delega: continuano le proteste
Valore scuola news - 24-05-2003

Mentre l’attenzione sembra rivolta altrove, che cosa succede sulla legge delega? Le mobilitazioni sono continuate, città per città, nelle date del 16 e 17 maggio. Ma un po’ in tutt’Italia si moltiplicano iniziative di protesta spesso affidate alla spontaneità e alla creatività delle situazioni locali. E’ il caso di Pavia dove nei collegi delle scuole elementari sta circolando una mozione contro la riforma di Moratti e di Bertagna. Quest’ultimo insieme alla sottosegretaria Aprea, ha fatto una pessima figura agli “Stati Generali” della Calabria. E per di più anche sulla stampa “buona” qualche dubbio comincia a serpeggiare sulla separazione troppo rigida tra formazione liceale e professionale. Persino Confindustria teme di perdere l’argenteria di famiglia (gli istituti tecnici) e di favorire l’esodo degli studenti verso preparazioni troppo astratte. E lo ha dichiarato al Sole 24 Ore. Si tratta di un’importante e insospettabile ammissione. Conferma ciò che la Cgil Scuola aveva denunciato da subito. Perciò assumiamo questa posizione come un risultato anche della campagna che stiamo conducendo contro il profilo neogentiliano e classista della riforma Moratti. La nostra Confederazione dal canto suo ha pubblicato un apposito opuscolo illustrativo e un numero speciale di Rassegna Sindacale on line.

discussione chiusa  condividi pdf