breve di cronaca
Fuoco alla scuola


Volevano cancellare le prove dei loro brutti voti: cinque ragazzi trapanesi di età compresa fra i 12 ed i 15 anni. Sono stati denunciati dai carabinieri per incendio, danneggiamento aggravato e tentato furto

ALCAMO (TRAPANI) - Per distruggere i registri dei professori e cancellare i brutti voti, non hanno esitato ad appiccare il fuoco nella biblioteca della scuola media statale Bagolino di Alcamo. I protagonisti, cinque ragazzi di età compresa fra i 12 ed i 15 anni, sono stati denunciati dai carabinieri per incendio, danneggiamento aggravato e tentato furto.
Per non lasciare impronte, uno degli scolari si è costruito un paio di guanti con un sacchetto di plastica. Le precauzioni adottate, però, non sono servite. Gli investigatori, che sin dal primo sopralluogo avevano intuito che ad agire non erano stati «professionisti», hanno puntato l’attenzione su un gruppetto vivace di alunni. I ragazzini, convocati in caserma con i genitori, sono prima caduti in contraddizione e, successivamente, hanno confermato le malefatte.
Gli stessi studenti hanno confessato di essere entrati più di una volta nell’istituto (l’ultima la scorsa settimana, quando hanno innescato l’incendio in biblioteca, arrecando danni all’intero stabile, reso parzialmente inagibile) nel tentativo di distruggere i registri, ma anche di rubare i soldi custoditi nelle macchinette per la distribuzione automatica di bevande.
I cinque ragazzi sono stati sospesi per 15 giorni dalle lezioni. Il provvedimento è stato firmato dal dirigente scolastico della scuola, Francesco Papania. E’ il periodo massimo adottabile. «Si tratta di ragazzi - dice il dirigente - che rischiano di perdere l’anno scolastico in quanto il loro profitto è insufficiente». Papania tiene a precisare che «in questa brutta storia emerge anche un dato positivo: lo sdegno e la condanna degli altri ragazzi della scuola che, spontaneamente, parlando con gli insegnanti, hanno anche fornito spunti utili per l’ individuazione dei responsabili».
Avrebbero, fra l’altro, riferito alcune voci raccolte nei giorni scorsi sull’intenzione di alcuni compagni di scuola di distruggere i registri.
discussione chiusa  condividi pdf