tam tam |  musica  |
La musica, la legalità ed i riconoscimenti
Fra le tante attività proposte dalle scuole, la musica “studiata” da protagonisti in un gruppo, è quella che coinvolge ed appassiona gli studenti, anche i più svogliati e che sembrano privi d’interessi scolastici. Violini, corni, flauti, percussioni, tastiere, si animano attraverso le esecuzioni degli alunni, sotto l’occhio vigile dei professori di strumento e di chi, giorno per giorno, ha visto crescere i “ nuovi talenti musicali” nelle classi della sezione ad indirizzo musicale.
E, a vedere la passione che anima il direttore d’orchestra ed i professori di strumento, impulso trasmesso quotidianamente agli alunni ad ogni richiamo all’ordine per il gruppo nelle numerose prove prima della “prima”, esempio di tenace forza di volontà nel portare avanti un compito fruibile ad un pubblico, c’è tanta educazione alla legalità, interiorizzata attraverso la volontà di realizzare un prodotto finale( il saggio), che non può registrare errori e trasgressioni alle regole.
Ecco che tutto questo rientra in un’azione didattica che, oltre a curare la preparazione musicale, completa quella scolastica ed aiuta a crescere in cooperazione e nell’ambito dell’arte e della cultura.
Tali azioni, sforzi, e produzioni sono più gratificanti quando anche “ l’esterno” si accorge del lavoro svolto .


Infatti il gruppo musicale dell’Istituto Comprensivo di Belmonte Mezzagno in provincia di Palermo, pronto sempre a confrontarsi con altre realtà scolastiche musicali, ha ricevuto numerosi riconoscimenti in passato ed in particolare quest’anno si è qualificato al 1° posto al 5° European competition of music “Antonino Miserendino”, al 1° posto assoluto al Concorso nazionale A.M.A. Calabria Lamezia Terme e al 3° posto al Concorso Musicale di Balestrate.
Commosso il Dirigente Scolastico dell’Istituto, prof. Paolo Gregorio Incalcaterra, quando giorno 11.05.2003 ha ritirato al Politeama di Palermo l’ambito trofeo in una manifestazione concertistica, organizzata per l’occasione.


Soddisfatti i docenti di strumento musicale, proff. D’Agostino Onofrio, Guiscardo Salvatore, Scalici Loredana ed il direttore d’orchestra del gruppo alunni , Maestro prof. Antonio Cappello.
Giusti riconoscimenti ad un lavoro certosino ed infaticabile, che ha portato anche nel passato a rivelare talenti musicali, che si sono inseriti in bande locali o hanno proseguito gli studi presso conservatori italiani.

discussione chiusa  condividi pdf