breve di cronaca
Aiuti umanitari
Redattore Sociale - 08-04-2003


Ben 5 tonnellate di alimenti sono pronte per essere destinate a favore della popolazione irachena. Il materiale commestibile è stato raccolto nelle scorse settimane durante l'iniziativa di solidarietà promossa dall'Assessorato alle politiche per le periferie e per il lavoro del Comune di Roma insieme all'associazione Banco Alimentare. Altre 40 tonnellate di viveri per bambini sono stati donate da aziende private.
L'organizzazione non governativa "Un Ponte per?", presente in queste giorni in Iraq nonostante la guerra per assicurare il sostegno umanitario, ne curerà direttamente la consegna ai civili colpiti dai bombardamenti. "Si tratta di una iniziativa molto importante - dichiara Luigi Nieri, assessore capitolino alle periferie e al lavoro -, segno e testimonianza di solidarietà verso un popolo che oggi sta vivendo la sofferenza e la tragedia di una guerra crudele".


Un Ponte per ...
Indirizzo: Via della Guglia, 69/A - 00186 - Roma (RM)
Tel: 06/6780808, Fax: 06/6789368
E-mail: posta@unponteper.it
responsabile: Fabio Alberti
sito/i internet:
http://www.unponteper.it

L’Associazione “UnPonteper…” è sorta nel 1991 e da allora opera per la pace e il riavvicinamento tra i popoli con culture, etnie, religioni ed usanze diverse al fine di una equa e pacifica convivenza. L’associazione ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali, è impegnata a contrastare la tendenza culturale ed economica degli stati industrializzati al dominio, anche militare, dei popoli del sud del mondo e comunque opera affinché vengano lenite le conseguenze di questo dominio. Si impegna in particolar modo nella diffusione di un forte senso di solidarietà nei confronti delle vittime della guerra, a partire da quella “del Golfo”. Promuove inoltre scambi culturali verso il popolo iracheno e, più in generale, arabo.


Banco Alimentare
Indirizzo: Via Sacconi, 1 - 20052 - Monza (MI)
Tel: 039/320337, Fax: 039/320617
E-mail: fba@bancoalimentare.it
responsabile: Marco Lucchini
addetto alla comunicazione: Carmelo Greco
sito/i internet:
http://www.bancoalimentare.it

Il Banco Alimentare ha origine in Italia, nel 1989 (e diventa ente morale nel '96), per iniziativa di un gruppo di persone che opera in settori attinenti alla trasformazione e distribuzione alimentare, comunicazione e assistenza sociale. Danilo Fossati, Presidente della Star, e Monsignor Luigi Giussani, fondatore del movimento di Comunione e Liberazione, dopo aver conosciuto un’analoga esperienza in Spagna, desiderano riproporla anche nel nostro Paese.
Il Banco nasce come un’opera non a fini di lucro, ma condotta e gestita in maniera imprenditoriale: si pone, infatti, da un lato al servizio delle aziende del settore che abbiano problemi di stock ed eccedenze e dall’altro ad associazioni ed Enti assistenziali che distribuiscono ai propri assistiti pasti o generi alimentari in modo continuativo.
Obiettivo della Fondazione Banco Alimentare è la valorizzazione sociale delle eccedenze alimentari a scopo benefico: attraverso i 17 Banchi Alimentari regionali raccoglie nei propri magazzini prodotti alimentari che sono qualitativamente integri, ma per ragioni di mercato non possono essere commercializzati.
Lo slogan del Banco è: "contro lo spreco, contro la fame".

A cura di Rolando A. Borzetti

discussione chiusa  condividi pdf