Carlo Urbani : un grande uomo ed un medico senza frontiere
Ilaria Ricciotti - 31-03-2003
E' con un forte , intenso e profondo dolore che la TV ha dato l'annuncio della morte di un grande Uomo - Dottore: Carlo Urbani che, come medico senza frontiere, ha scelto di mettere a disposizione dell'umanità e dei poveri la sua vita. Io ho avuto l'onore di conoscere le sue numerose qualità professionali ed umane. Per questo voglio parlarvi di lui, proprio in questo momento in cui ci sono uomini piccini, piccini che vogliono uccidere, anzichè salvare vite umane e cercare di farle vivere il più a lungo possibile. Un Uomo che, pur essendo consapevole dei rischi a cui andava incontro, ha fatto la sua scelta di vita per gli altri, tutti gli altri, infatti si era trasferito nel sud est asiatico per studiare le malattie tropicali e cercare di sconfiggerle. Purtroppo una di esse, all'età di 46 anni, ha deciso di togliergli la vita.
Voglio ricordarvi inoltre che il Dott. Carlo Urbani era anche Presidente italiano dei medici senza frontiere , che qualche anno fa hanno ricevuto il Premio Nobel per quello che fanno, per come operano e per il coraggio che dimostrano di avere. Coraggio che a volte viene messo in discussione da coloro che non riescono a vedere aldilà del loro naso e che non sanno a quali rischi questi medici vanno in contro per tutti noi.
Loro non possiedono nè armi, nè vivono in alberghi a 4 stelle. Sono medici molto speciali che hanno come amici: l'altruismo, l'amore per la conoscenza, lo spirito di abnegazione e l'umiltà. Tanta umiltà che, in un momento come questo, molti potenti del mondo sembrano aver dimenticato.Ricordiamo perciò Il Dott. Carlo Urbani come un Grande il cui nome deve essere sempre impresso sia nella mente dei maceratesi che in quella di tutti i cittadini del mondo.
Se vogliamo cambiare le cose, in materia scolastica e sociale, dobbiamo darci molto da fare. Questo Grande Uomo- Dottore dovrebbe insegnarci ad agire con il cuore. Se crediamo fortemente in un ideale, non dobbiamo smettere di lottare, ma andare avanti anche se in salita, perchè ogni cosa in cui crediamo venga perseguita. Perciò quando qualcuno si lamenta tanto e solo di scuola, per me è come se la sua mente fosse stata catturata da una tagliola. Dobbiamo interessarci di più realtà, seguire gli onesti e non lasciarci fragare da coloro che ci nascondono ogni verità.
Da coloro che non fanno niente per niente, e che per questo abbindolano la gente. Da coloro che perseguono il potere personale, non curandosi di chi sta male. Impariamo perciò da Carlo Urbani, che amava tutti gli esseri umani, soprattutto i nullatenenti, che erano già prima di nascere pieni di dolore e nei loro cuori spenti.
Io decanterò sempre coloro che hanno agito e non blaterato, perchè questi non sono uomini di mercato.
Non sono uomini che si affannano per il potere,
ma per raggiungere cose importanti e vere.
non sono uomini piccini, piccini, che amano coltivare soltanto i propri giardini.
Grazie Carlo, Uomo e Medico Senza Frontiere,
per avermi insegnato a perseguire l'umiltà, i sogni, la verità, la giustizia ed il sapere.
Un abbraccio fortissimo alla sua famiglia : tre bambini piccoli ed una moglie forte, coraggiosa ed altruista come lui.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf