breve di cronaca
A scuola si può disegnare la bandiera della pace
Il segretario del comune di Bologna, interpellato dai consiglieri Due torri-ds: i politici non possono interferire sui maestri


(Da una nota dell'agenzia Dire)

I politici non possono impedire ai maestri di scuola di far disegnare le bandiere della pace in classe. Lo decreta un parere scritto del segretario generale del comune di Bologna, Marcello Napoli, interpellato dai Ds. Qualche giorno fa, infatti, e' stato depositato un ordine del giorno dell'indipendente di destra Niccolo' Rocco di Torrepadula che prendeva le mosse da un caso scoppiato in una scuola, dove una maestra era stata contestata per aver fatto dipingere ai suoi alunni le bandiere arcobaleno.
Ma "la materia trattata dall'ordine del giorno rientra nell'ambito dell'autonomia riservata alle singole istituzioni scolastiche. Pertanto- scrive Napoli in una lettera al consigliere Ds Sergio Lo Giudice- a stretto rigore non dovrebbe essere ammessa la trattazione in consiglio comunale". Tuttavia il dibattito in aula ci sara' comunque poiche' il testo e' stato dichiarato "ammissibile" in commissione consiliare. Napoli, comunque, specifica anche che e' "invalsa la prassi ampiamente consolidata nel nostro comune di una notevole tolleranza sia nella forma che nei contenuti degli odg, in quanto spesso vertono su materie di competenza di altre autorita'". In queste circostanze "non sono mai state sollevate questioni di legittimita'", ma piuttosto si tende a lasciare margine di azione al consiglio considerandolo "rappresentante dell'intera collettivita'" i cui pareri possono, spiega Napoli, al massimo avere "una funzione di impulso e iniziativa presso i diversi livelli istituzionali".

discussione chiusa  condividi pdf