tam tam |  storie  |
Penna, pepe e calamaio.
Terre di mezzo - 13-03-2003

Amici scribacchini, armatevi di mestolo e inchiostro, perche' "Terre di mezzo" ha indetto la terza edizione del suo concorso letterario!

Quest'anno il tema fara' venire l'acquolina in bocca a molti: infatti il titolo del concorso e' "A fuoco lento, il gusto di raccontare". Vi chiediamo parole nuove sul cibo, che siano amare, dolci o piccanti, ma per favore lontane dai luoghi comuni e dai modelli inflazionati di letteratura culinaria.
Attingete alla vostra storia, ai profumi che salgono dal cortile, al sapore dei vostri piatti preferiti. Divertitevi a scrivere quanto vi divertite a cucinare per gli amici!

La giuria che valutera' i racconti finalisti e' composta dagli scrittori Alessandro Baricco e Aldo Nove, e dagli editor Gabriella D'Ina (Feltrinelli) e Giulio Mozzi, scrittore ed editor di Sironi editore.

Da ultimo, due novita': quest'anno il concorso viene promosso insieme alla cooperativa di commercio equo e solidale Chico Mendes e alla rivista letteraria Addictions, che da anni lavora coraggiosamente alla promozione degli scrittori esordienti.

Il concorso scade il 31 maggio. Qui sotto il testo del bando.


Bando di partecipazione

1. Il premio è rivolto ad autori italiani e stranieri, e ha come oggetto opere di narrativa inedite, scritte in lingua italiana nella forma di racconto.

2. Il concorso è aperto a tutti, senza limiti di età ed è gratuita.

3. Il racconto deve essere ispirato al tema: "A fuoco lento: il gusto di raccontare", una storia in cui il cibo, un piatto, una ricetta, un'ingrediente, sia fra i protagonisti.

4. Il testo non deve superare le 12.000 battute (spazi inclusi).

5. Ogni autore può proporre un solo racconto.

6. I testi, inediti, devono essere spediti in duplice copia e in forma dattiloscritta o stampata da computer a: Concorso letterario, Terre di mezzo, piazza Napoli 30/6, 20146 Milano o per posta elettronica all'indirizzo segreteria@terre.it. I testi inviati al concorso non verranno restituiti.

7. I testi dovranno essere spediti entro il 31 maggio 2003. Farà fede il timbro postale.

8. I propri dati identificativi (nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, eventuale indirizzo di posta elettronica) insieme a una dichiarazione di autenticità dell'elaborato rilasciata sotto la propria responsabilità, vanno inclusi in una busta separata, inserita nella busta principale, in caso di invio del testo cartaceo, o in un attachment separato, in caso di invio per posta elettronica (la redazione desidera infatti non essere suggestionata nella lettura dall'eventuale conoscenza personale dell'autore).
La mail dovrà avere nell'oggetto la parola "concorso".

Se possedete un indirizzo di posta elettronica, segnalateci inoltre la vostra disponibilita' ad essere inseriti nella nostra mailing list, mediante la quale daremo tutte le altre informazioni relative al concorso.

9. La redazione di "Terre di mezzo" opererà una prima selezione dei migliori racconti. Le opere selezionate verranno poi sottoposti ad un'autorevole giuria di scrittori e di editor che nominerà il vincitore. La giuria sarà composta dagli scrittori Alessandro Baricco e Aldo Nove e dagli editor Gabriella D'Ina di Feltrinelli e Giulio Mozzi.

10. I migliori racconti (da 10 a 20, a discrezione della redazione) verranno pubblicati entro la fine del 2003 in un'antologia curata da "Terre di mezzo" ed edita da Berti.
L'antologia sarà impreziosita da un racconto di un noto scrittore e verrà promossa a mezzo stampa, distribuita su strada e in libreria e nelle botteghe del commercio equo e solidale e inviata alle biblioteche. Gli autori dei due racconti migliori di ogni categoria verranno inoltre invitati a cena dalla redazione di "Terre di mezzo".

11. La partecipazione al concorso comporta la totale accettazione del presente regolamento e l'automatica cessione a titolo gratuito dei diritti per la pubblicazione del racconto proposto.


discussione chiusa  condividi pdf