tam tam |  botta e risposta  |
IL ROCK
BOTTA E RISPOSTA
Otto domande (e otto risposte da scoprire!) su temi e tematiche culturali.
***********************************************************
IL ROCK


Quali sono le caratteristiche della musica Rock?
[ risposta ]
Il “Rock” è un genere musicale di origine afroamericana. È formato da stili musicali, anche differenti, che si sono sviluppati negli Stati Uniti a partire dagli anni Cinquanta.
La musica rock, anche avendo all’interno correnti molto differenti, si presenta con alcune caratteristiche comuni: l'impostazione strumentale è dominata dalle chitarre amplificate e dalle tastiere elettriche; i testi sono spesso ispirati ai temi sociali e all’attualità, tematiche che sono assenti nelle altre forme di musica leggera.
Quali origini ha il Rock?
[ risposta ]
Letteralmente “rock 'n' roll” ( all’inizio il suo nome era questo) significa "dondola e rotola" e contiene una precisa allusione sessuale, infatti descrive l'impulso a muovere il corpo a tempo di musica.
Nato alla metà degli anni Cinquanta come derivazione del rhythm and blues, era una precisa forma di espressione musicale rivolta contro i tabù del sesso e della morale puritana americana. All’inizio il rock ‘n’ roll coinvolse in prevalenza il pubblico degli adolescenti, ed era animato soprattutto da artisti neri (Chuck Berry, Little Richard e Fats Domino). Ma il primo vero successo fu Rock Around the Clock, incisa nel 1955 da Bill Haley, un bianco.
Ci furono poi altri interpreti bianchi che diedero al rock 'n' roll una diffusione planetaria, tra gli altri, Jerry Lee Lewis, Buddy Holly ed Elvis Presley; che resero sempre meno riconoscibili le radici afroamericane.
Ancora dopo, autori e interpreti come Everly Brothers, Paul Anka e Neil Sedaka con il loro straordinario successo e senza particolari inquietudini personali risultarono socialmente rassicuranti tanto che il rock 'n' roll si avviò a diventare un prodotto commerciale di massa.
Dagli anni Sessanta il Rock si diversificò sempre di più, raccogliendo una varietà di stili diversi accomunati da una strumentazione di base (batteria, basso, chitarre elettriche e tastiere) e da melodie semplici, sul modello delle canzoni popolari.
Qual è l’importanza dell’Inghilterra nella musica Rock?
[ risposta ]
All’inizio, come si è detto, la diffusione del Rock partì dagli Stati Uniti e raggiunse il resto del mondo. Invece, negli anni Sessanta il genere musicale, rinnovato profondamente, partì dall'Inghilterra con gruppi come i Beatles, i Rolling Stones e gli Who ed invase il mercato americano.
In questo periodo l'abbreviazione "rock" iniziò a sostituirsi alla denominazione "rock 'n' roll" e la musica cominciò ad allentare i propri legami con la struttura e la forma delle origini, cominciando ad aprirsi ad influenze di svariata provenienza.
Quali sono state le contaminazioni del Rock?
[ risposta ]
Fu negli anni sessanta che si cominciarono a fare moltissimi esperimenti, sia con il sitar di Ravi Shankar, sia con i sintetizzatori (di lì a poco troveranno compiuta espressione nella musica elettronica dei King Crimson).
Contemporaneamente c’erano in campo i Jefferson Airplane, i Doors, i Grateful Dead, Jimi Hendrix, i Pink Floyd, i Cream di Eric Clapton, il latin rock di Carlos Santana. Fianco a fianco convivevano gli stili diversi del soft rock (Bee Gees), del folk rock (da Bob Dylan ai Jethro Tull), del blues rock (Janis Joplin), della musica country (Eagles, Crosby, Stills, Nash & Young) e del jazz rock di Frank Zappa.
Nuove ed elaborate contaminazioni proseguirono per tutti gli anni settanta: l’incontro con il jazz diede vita al jazz rock dei Soft Machine e dei Weather Report; la musica classica ispirò il rock progressive dei Genesis, degli Yes e degli Emerson, Lake & Palmer, l’avanguardia newyorkese il rock di David Bowie e dei Roxy Music. C’era poi la voce di Bruce Springsteen che riportò in scena le origini del rock.
Un ruolo centrale ebbero gruppi come i Led Zeppelin e i Deep Purple, dai quali sarebbe nato l'heavy metal.. Negli Stati Uniti emerse il talento di Patti Smith, che proseguì l’esperienza del rock urbano di Lou Reed e dei Velvet Underground.
Che cos’è il Punk rock?
[ risposta ]
È un genere di musica rock che si diffuse nella seconda metà degli anni Settanta. Era caratterizzato da uno stile musicale energico, da testi emotivamente spinti e dai toni generali provocatori.
Il punk, noto come fenomeno musicale, in pratica nacque come forma di protesta sociale e come tendenza opposta e speculare all'emergere della disco music
Agli inizi, e soprattutto in Europa, i giovani punk intendevano dichiarare la propria totale estraneità nei confronti delle forme di organizzazione ed espressione della società contemporanea.
Gli esponenti più famosi del punk furono il gruppo londinese dei Sex Pistols, che incisero il loro primo disco, Anarchy in the UK nel 1976.
I Sex Pistols si presentavano in modo molto anticonformista (creste di capelli, abiti neri e trasandati, spille da balia sul volto) e l'atteggiamento aggressivo (linguaggio molto libero, violenza sul palco, uso di droghe). Altri gruppi britannici di rilievo furono The Clash, i cui testi rivelavano un più marcato impegno sociale e politico, e i Damned, band di grande teatralità.
Il punk si sviluppò ed ebbe successo anche in altri paesi europei. Particolarmente vivace in Germania, soprattutto a Berlino.
Nel 1979 un componente dei Sex Pistols morì per un'overdose di eroina e di lì a poco il gruppo si sciolse. Nel frattempo, i Clash iniziarono a occuparsi sempre meno nei loro pezzi dei problemi sociali delle città britanniche; i Damned si trasformarono in una caricatura della tendenza punk. La New Wave, con uno stile musicale più gradevole si affermava intanto nelle classifiche raccogliendo i musicisti di formazione punk.
L’opposizione sociale e la musica energica che erano gli elementi fondanti del punk, sono tornate ad affiorare in nuovi generi, l’hard rock e il grunge, negli anni Ottanta e Novanta.
Quali tendenze ha espresso il Rock negli anni 80 e 90?
[ risposta ]
Negli anni Ottanta la reazione al punk si ebbe con le sonorità più delicate dei Dire Straits, con la "new wave" dei Cure e con il reggae rock dei Police. Un fenomeno a sé fu lo sperimentalismo dei Talking Heads, che introdussero testi e arrangiamenti più sofisticati, con le sonorità e i ritmi propri della world music.
In quegli anni si guadagnò estrema popolarità, soprattutto tra i giovani neri, un vigoroso stile che oscilla tra il cantato e il parlato, il rap. Intanto, alcune rockstar, come David Bowie, Phil Collins (ex batterista e leader dei Genesis dopo l'uscita dal gruppo di Peter Gabriel) e Bruce Springsteen, orientandosi verso una produzione più commerciale, allargarono di molto il proprio pubblico.
Che cosa indica l’espressione “cultura rock”?
[ risposta ]
Il rock, come si venne configurando negli anni 60, è l’espressione principale della cultura giovanile. La fisicità, il corpo, l’aggressività sono le forme nelle quali confluisce la libera, autonoma ed oppositiva creatività giovanile.
Il rock fu un veicolo e un punto di riferimento della contestazione giovanile. Una delle espressioni culturali che si richiamarono al rock fu il movimento studentesco che, nato negli Stati Uniti alla metà degli anni 60, assunse in primo luogo un carattere pacifista e non violento come reazione alla guerra appena iniziata in Vietnam.
La fine degli anni Sessanta fu anche il periodo dei grandi concerti di massa all'aperto (negli Stati Uniti, Monterey Pop nel 1967 e Woodstock nel 1969; in Europa, l'isola di Wight nel 1970), che coincisero con una trasformazione radicale della cultura e dei costumi di un'intera generazione.
Uno dei tratti in cui la cultura rock si esprime è certamente il cinema: si tratta di un’invasione del rock nell’immaginario cinematografico che dà luogo ad un linguaggio filmico particolare. Il film che sintetizza l’essenza di questa cultura, pur con tutte le sue contraddizioni o forse proprio per questo, è “EASY RIDER”. Il regista Wim Wenders ha detto che è ‘un film fatto in modo che le immagini illustrano la musica del film e non il contrario’. La colonna sonora di musica rock sottolinea costantemente l’alternativa che rappresenta la cultura giovanile. Il film parla di due amici che dopo aver venduto una partita di droga, attraversano gli Stati Uniti a bordo dei loro chopper (motociclette dai lunghi manubri di moda negli anni sessanta) per andare al carnevale di New Orleans. Nel loro vagabondare, durante il viaggio, diventano il bersaglio dello sfogo violento dei contadini sudisti che incontrano, i quali vedono nel loro stile e nel loro viaggiare senza meta una minaccia ai valori dell’America conservatrice. Un interprete del film dirà ai due protagonisti: ‘ quello che voi rappresentate per loro è la libertà’.
È degli ultimi anni l’avvento e il successo di MTV o music television, che si è dedicata per prima alla trasmissione di video musicali. La miscela di videoclip, giovani video-jockey (VJ - l'equivalente televisivo dei DJ ), commenti irriverenti, informazioni sui concerti rock e notizie su gruppi e musicisti l’ha resa la maggiore area di promozione per il rock e i suoi musicisti.
Attraverso i video, le parole e lo spirito, viene sciorinato un repertorio infinito da cui partono i sogni e le angosce più intime, le pulsioni di maledizione e di morte, la violenza e la follia, l’isteria, le tendenze, anche quelle più eversive delle generazioni più o meno giovanili.
Quali sono le origini e gli sviluppi del Rock in Italia?
[ risposta ]
Il Rock in Italia è stato introdotto sul finire degli anni Sessanta da gruppi come i Camaleonti, i Dik-Dik, l'Equipe 84, i New Trolls e i Nomadi.
Nel corso degli anni Settanta ci sono stati poi gli Area di Demetrio Stratos, il Banco di Mutuo Soccorso e la Premiata Forneria Marconi che ne hanno consolidato la presenza.
La contaminazione con la canzone d'autore ha dato poi vita al particolare rock italiano di artisti come Vasco Rossi e Gianna Nannini prima, di Ligabue e dei Litfiba che con un sapiente equilibrio tra testo e musica si sono proiettati con successo anche nel panorama internazionale.

discussione chiusa  condividi pdf