tam tam |  espressioni  |
Dal forum dell'educazione al forum sociale mondiale
Cgil Scuola - 25-01-2003


Si è appena concluso a Porto Alegre il Forum mondiale dell'educazione. Era iniziato domenica 19 gennaio sotto una pioggia battente che però non ha impedito a migliaia di persone di assistere alle sedute in plenaria dove i passaggi contro la guerra venivano sottolineati da lunghi applausi.

"Abbiamo 4 impegni: lotta all'analfabetismo, scuola pubblica di qualità, sistema di valutazione, nuova università "(C. Buarque, Ministro dell'educazione del Governo brasiliano)

" Il sistema educativo è l'unico elemento del sistema sociale che si occupi di trasmettere un'etica" (M. Subirats, Univ. di Barcellona , seminario La Città e l'Educazione)

"Non basta preoccuparsi dell'alfabetizzazione primaria, quello che fa la differenza è la scolarizzazione secondaria" (K. Tomasewsky, ONU)

"Il GATS si orienta sempre più verso un liberismo sfrenato"

"No all'anticipazione della scolarità, si alla scuola da 0 a 6 anni come sede di socializzazione, di aggregazione sociocognitiva e socioaffettiva " (S. Mantovani, Univ. di Milano)

"L'educazione è condivisione di prassi esperienziale: le risposte sono la morte, le domande la vita" (Kailash Satyathi, India, seminario La Costruzione Sociale della Conoscenza)

Sono soli alcuni flash, in attesa del documento finale, per descrivere un evento indescrivibile. Un "fiume tranquillo di persone che arriva ad un appuntamento": così la prima giornata secondo un nostro corrispondente. Un affluente del più grande Forum Sociale Mondiale che è iniziato ieri e che terminerà lunedì.



discussione chiusa  condividi pdf