tam tam |  libri  |
36 filastrocche per giocare con le mani
Café Letterario - 12-01-2003

Titolo originale: 36 comptines à jouer avec les mains
Autrice:Albena Ivanovitch-Lair
Traduzione: Roberta Grazzani
Editrice:Fabbri
45 pag., ill., Euro 14.00 ISBN 88-451-2998-5


Un libro può farci sognare, ma anche cantare e giocare. Arrivano da tutto il mondo le filastrocche che leggeremo, canteremo, mimeremo insieme ai nostri bambini. E sono i piccoli del mondo intero che ci insegneranno a giocare con loro in un bellissimo girotondo colorato.






Questo maialino va al mercato.
Questo maialino a casa è restato.
Questo maialino fa da mangiare.
Questo invece non sa cosa fare.

E il piccolino grida "uè uè uè!
Voglio venire al mercato con te".









La Fabbri ha tradotto (dal francese) questo bel volume di Albena
Ivanovitch-Lair, colorato e ricco di illustrazioni piacevoli e
raffinate. Cosa sono le "filastrocche per giocare con le mani"? Sono
quelle in inglese si chiamano "finger rhymes", e che prevedono l'uso
del corpo per portare avanti il racconto; un buon esempio può essere
"piazza bella piazza, ci sta una lepre pazza...".
Le rime con le mani sono un repertorio orale e popolare, raramente
antologizzato, che accompagna al testo un repertorio non verbale di
gesti, scherzi e smorfie.
Nel libro di Ivanovitch-Lair la parte gestuale è ben spiegata a lato
del disegno, con chiare indicazioni per l'adulto che voglia "fare" la
poesia insieme al bambino, facendogli il solletico come
nascondendogli la testa o pizzicandogli la schiena. Si tratta di
esercizi di esplorazione importanti per il bambino, e proprio per
ciò, estremamente coinvolgenti e divertenti.
Già l'idea di fare un libro di "filastrocche per giocare con le mani"
sarebbe quindi encomiabile. Inoltre, la varietà della scelta, la
qualità dei disegni e della traduzione (di Roberta Grazzani),
l'aspetto immediatamente applicativo (e non museale) della selezione,
fanno di questo libro un ottimo titolo per biblioteche, ludoteche e
genitori (cioè, per tutte quelle situazioni in cui, almeno una volta
ogni tanto, si è in rapporto personale con uno o due bambini).

Beniamino Sidoti
da Kids

discussione chiusa  condividi pdf