Un drammatico sì
Giuseppe Aragno - 23-09-2020


Com'è naturale, sui social c'è un mare di interventi sull'esito delle elezioni regionali. Molto meno interesse riscuote il drammatico esito del Referendum. E questo non può che aumentare lo sconcerto. C'è bisogno di riflettere molto, valutare e attrezzarsi con estremo realismo e grande consapevolezza. 
Finora si faceva la guerra del '700. L'esercito in campagna, una battaglia in campo aperto, un vincitore, un vinto e accordo. Più pericolosa la peste al seguito delle truppe, che la guerra stessa. Comincia ora il tempo della guerra ai civili, del terrore sulle città. 
Fino a ieri c'era un freno alla barbarie. Funzionava poco e male, ma c'era. La barbarie si fa ora legge dello Stato. Uno Stato sempre più espressione del capitale finanziario, che qui da noi è come dire fascismo.



interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf