Nicoletta Dosio: la luce della dignitÓ
Giuseppe Aragno - 31-12-2019


nicoletta-dosio-no-tav

L'anno purtroppo si chiude con una notizia triste, che non fa ben sperare per il futuro. Ieri sera i carabinieri hanno eseguito l'arresto e la traduzione in carcere di Nicoletta Dosio, esponente di primo piano dei NOTAV, dirigente di Potere al Popolo e compagna di lotte ultrasettantenne. Avrebbe potuto chiedere gli arresti domiciliari, ma non ha voluto. Sarebbe stato per lei come riconoscersi colpevole  di una colpa che non ha. E in carcere con lei vanno compagni che non ha voluto abbandonare.
E' una notizia amara e dolorosa, che conferma la sostanziale ferocia di un sistema politico in decomposizione. Mi sento vicinissimo a Nicoletta, ma so che purtroppo siamo lontanissimi.
Non uso mai parole a casaccio e odio la retorica insulsa e di maniera, per˛ stavolta credo di poterlo dire senza esitare: la Repubblica ha scritto stasera una pagina nera della sua storia. La stessa pagina in cui la scelta di Nicoletta diventa senza ombra di dubbio esempio di Resistenza e nel buio profondissimo che ci circonda tiene accesa una luce preziosa: la luce della dignitÓ.



interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf