West Virginia: stryke is over!
Pasquale Piergiovanni - 11-03-2018

Negli Stati Uniti lo sciopero dei dipendenti pubblici Ŕ illegale. Nella patria di Machiavelli, invece, esso Ŕ formalmente consentito (c'Ŕ di mezzo la costituzione ... neh!) ma, nei fatti, talmente codificato, "ristretto", irreggimentato e (diciamolo) socialmente disprezzato da risultare, sostanzialmente, controproducente e inutile.


Eppure nello stato del West Virginia gli insegnanti - utilizzando gli strumenti di democrazia sindacale ed autogestiti dal basso - hanno attuato uno sciopero illegale (per la legislazione federale) durato ininterrottamente nove giorni riuscendo ad ottenere il risultato che si erano prefissi e scavalcando, nei fatti, le burocrazie sindacali che li avevano promossi e che, invece, hanno subito l'iniziativa de* lavorator*.




In Italia nonostante l'accordo porcata sia giÓ una realtÓ e si preannunci una ulteriore stretta ai residui di agibilitÓ sindacale si continua a discettare sulla bontÓ delle .... elezioni RSU (nella scuola ci saranno il mese prossimo).


Continuate pure a credere nella delega in bianco affidata ad inamovibili professionisti del compromesso ma, intanto, leggete un po' qui.


Solo l'azione diretta (ovvero la lotta) che, per sua natura, Ŕ "sovversiva" e "illegale" Ŕ vincente. Tutto il resto Ŕ fumo e sete di ... cadreghini.


Per USI-AIT Puglia


Pasquale Piergiovanni


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf