Fare e pensare le musiche nell'educazione
Mario Piatti - 29-09-2015
Dopo la prima edizione del convegno nel 2014 che ha posto l'attenzione su "Il contributo dei saperi artistici per lo sviluppo delle intelligenze multiple", la seconda edizione di Mani operose e teste pesanti, che si terrą a Pontedera il 7 novembre, sarą focalizzata su "Fare e pensare le musiche nell'educazione".
Nelle relazioni saranno affrontate le tematiche attinenti alla situazione dell'infanzia oggi in relazione alle questioni relative al benessere/inclusione/integrazione con particolare riferimento agli strumenti e alle esperienze creative ed espressive.
Relazioni di Franca Pinto Minerva: Menti creative nella societą dell'indifferenza; Elena Malaguti: Oltre i muri e le barriere: contesti mediatori per l'inclusione; Manuela Filippa: Diventare musicali: ostacoli e trampolini; Elena Ferrara: Legge 107 e arti performative: prospettive. Laboratori con Enrico Strobino, Maurizio Vitali, Silvia Cornara, Stefano Baroni, Paolo Filidei, Maurizio Disoteo, Miranda Flynn, Matteo Frasca, Bruno Galletti e Paolo Pasqualetti. Programma dettagliato e scheda di iscrizione sul sito .centrorodari.it.


Tags: Educazione musicale, legge 107


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf