breve di cronaca
La partecipazione dei bambini
Unicef - 12-12-2002
Roma, 11 dicembre 2002 - Presentato oggi a Roma, alla Sala dell’Associazione Stampa estera, il Rapporto UNICEF 2003 su “La Condizione dell’Infanzia nel Mondo – La partecipazione dei bambini”.

Introducendo il rapporto il Presidente dell’UNICEF-Italia, Giovanni Micali, ha sottolineato che “la partecipazione dei ragazzi è fondamentale, senza il loro convinto coinvolgimento e impegno nessun progetto per l’infanzia e l’adolescenza può sperare di funzionare, di essere efficace. Nonostante siano stati fatti dei passi avanti, il mondo non ha finora fatto granché per i suoi figli: proviamo allora ad ascoltarli, innanzitutto”.

Infatti quest’anno il Rapporto UNICEF verte sul tema della partecipazione diretta dei bambini e degli adolescenti alla costruzione di un mondo che tuteli pienamente i loro diritti, sanciti dalla Convenzione ONU del 1989 e dai suoi più recenti Protocolli opzionali.

E prima di dare la parola ai rappresentanti delle Autorità nazionali e locali, Micali ha quindi dato “la parola ai ragazzi”. Alla presentazione, che si teneva in contemporanea al lancio internazionale a Città del Messico e a Bruxelles, sono intervenuti infatti numerosi bambini e adolescenti, che tramite il loro portavoce, Mattia Zaccaro, hanno riferito sui risultati del recente “Forum nazionale dei ragazzi”, svoltosi a Pescia in parallelo alla Conferenza nazionale sull’Infanzia e l’adolescenza.
Durante la conferenza stampa sono stati presentati anche i vincitori dell’edizione 2002 del “Premio UNICEF dalla parte dei bambini”, la congolese Maguy Makusudi, e il colombiano Floro Alberto Tunubalà Paja.




discussione chiusa  condividi pdf