Tra turboscrutini e bilocazioni
Cub Piemonte Uffico Stampa - 10-06-2015
Prove tecniche di dirigenza scolastica nuovo modello: al III Circolo Greppi di San Donato Milanese nascono i turboscrutini

Mentre gli insegnanti stanno manifestando la propria opposizione al DDL Renzi Giannini con lo sciopero degli scrutini vi sono dirigenti scolatici che manifestano il proprio sostegno alla politica scolastica del governo con innovazioni creative.
Crocetta Calabrese, la Dirigente Scolastica del III Circolo Greppi di San Donato Milanese, è arrivata, infatti, al punto di indire ventidue scrutini in meno di quattro ore dalle 17 alle 20,40 di oggi, lunedì 8 giugno, pomeriggio.
Nei fatti siamo di fronte non a degli scrutini ma alla semplice rapidissima trascrizione dei risultati alla faccia della serietà di un momento fondamentale nell'attività degli insegnanti, della legalità, dei diritti degli insegnati e degli alunni.
La CUB Scuola Università Ricerca ha segnalato questo comportamento all'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia chiedendone l'intervento e rileva che contro i turboscrutini imposti da Crocetta Calabrese qualsiasi genitore o docente volesse ricorrere avrebbe dalla sua tutte e ragioni .
Per ora ci limitiamo a rilevare che se ORA vi sono dirigenti che si caratterizzano per siffatti comportamenti è facile immaginare cosa significherebbe l'approvazione del DDL Renzi Giannini: il potere dispotico di piccoli autocrati.
Contro la scuola dei presidi podestà è necessario mantenere, allargare, radicalizzare la mobilitazione. La CUB Scuola Università Ricerca, consapevole che è in gioco la libertà di insegnamento e la scuola pubblica, non farà un passo indietro.


Una dirigente scolastica pretende lo scrutinio mediante la bilocazione di un'insegnante

Al fine di imporre lo svolgimento degli scrutini vi sono ormai dirigenti scolastici che impongono d'autorità con una semplice circolare il miracolo della bilocazione

Un evento straordinario avviene all'IIS Bodoni Paravia di Torino dove la Dirigente Scolastica Elena Maria Garrone ha stabilito che la collega Cristina Panighetti, insegnante di religione cattolica, venerdì 12 giugno dovrà partecipare CONTEMPORANEAMENTE agli scrutini delle prime, che partiranno dalle 8 con cadenza oraria, e delle quarte, che partiranno dalle 8,15 sempre con cadenza oraria.

Agli scrutini di domenica, ai turboscrutini svolti in pochi minuti si aggiunge lo scrutinio mediante bilocazione. Insomma, pur di assecondare la politica del governo i nostri dirigenti scolastici mostrano capacità insospettabili di creatività.

La CUB Scuola Università Ricerca ha segnalato la cosa all'Ufficio Scolastico Regionale e diffidato la Dirigente Scolastica a praticare una scelta palesemente illegale e non rispettosa dei diritti e dei doveri della collega, in particolare, e dei lavoratori della scuola e degli studenti, in generale.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 I docenti delle scuole primarie del 3° Circolo Greppi    - 12-06-2015
La risposta dei docenti del III Circolo Didattico di San Donato
PRESO ATTO
dell'articolo comparso sulla testata “La Repubblica” in data 09/06/2015, a cura di TIZIANA DE GIORGIO e LUCA DE VITO, “Scuola Greppi turboscrutini per evitare la protesta”, in cui si racconta di "scrutini turbo atti solo alla rapidissima trascrizione dei risultati” convocati in data 8 giugno 2015 e sottesi dalla volontà di eludere lo sciopero (cit. Cosimo Scarinzi) degli scrutini indetto dai vari gruppi sindacali
CHIEDONO
l’immediata rettifica scritta di quanto asserito.
I consigli d'Interclasse infatti, debitamente convocati su indicazione del Collegio dei Docenti del 4 settembre 2014 (delibera n. 15 approvata all’unanimità), si sono svolti dalle ore 17.00 alle 20.20 nel pieno rispetto delle normative vigenti; sono pertanto da considerarsi mendaci e diffamatorie le informazioni diffuse e pubblicate. I dieci minuti citati sono riferiti all’esclusiva azione di formalizzazione dei documenti di rito.
I verbali e gli allegati degli scrutini sono agli atti della scuola.
I docenti rivendicano il diritto alla salvaguardia della loro integrità professionale, della loro serietà, della loro competenza e dell’immagine della scuola, lese da tali dichiarazioni superficiali e non veritiere.
Si riservano inoltre di adire a vie legali qualora non si procedesse all'immediata rettifica di quanto falsamente asserito oltre alle scuse pubbliche.

I DOCENTI DELLE SCUOLE PRIMARIE DEL 3° CIRCOLO GREPPI SAN DONATO MILANESE
(Firme depositate agli atti della scuola di 47 docenti su 49)