Scuse ai maestri calabresi
Vincenzo Pascuzzi - 14-01-2015
ALEX CORLAZZOLI DOVREBBE CHIEDERE SCUSA AI MAESTRI CALABRESI

Trovo del tutto gratuito, ingenuo, paradossale, offensivo, anche infamante il titolo "Assenteismo, sono i docenti calabresi a 'marinare' più volte la scuola" dell'articolo di Alex Corlazzoli su ilfattoquotidiano.it. Lo stesso articolo è pubblicato su Il Fatto Quotidiano di domenica scorsa 11 gennaio, con il titolo "Calabria, dove i maestri si ammalano di più".

È assurdo, ai limiti della follia e della dabbenaggine affidarsi ciecamente a dati statistici complessivi (cioè non disaggregati, né analizzati nelle motivazioni e nelle cause) e bollare come assenteisti TUTTI i docenti e i maestri di una regione! A quale fine poi?

Corlazzoli è scivolato malamente sul "Dossier" (appena tre pagine) di Tuttoscuola, forse confezionato in tutta fretta e ad arte per poter agganciare scuola, docenti e ata a rimorchio dei "fatti di Capodanno".

Anche ilfattoquotidiano.it e Il Fatto Quotidiano dovrebbero chiedere scusa ai loro lettori calabresi e non!

---

Link

Assenteismo, sono i docenti calabresi a "marinare" più volte la scuola

Calabria, dove i maestri si ammalano di più

I prof piemontesi si curano male e perciò vivono meno dei prof calabresi!

Summa statisticha summa iniuria!

Tapiro d'oro a Alex Corlazzoli per il suo articolo di oggi!

Dossier assenteismo per malattia nella scuola

La mappa delle assenze per malattia tra il personale della scuola

I docenti si ammalano in media 11 giorni all'anno, i calabresi si ammalano più spesso dei piemontesi

Si ammalano di più i bidelli liguri e milanesi e tra i docenti i calabresi e sardi

Speranza di vita e mortalità - Ministero della Salute

Italia: ecco la mappa della lunga vita.

interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 V.P.    - 17-01-2015
Segnaliamo a Alex Corlazzoli i dati elaborati dall'Ufficio studi della CGIA di Mestre (10 gennaio 2015) relativi alle assenze per malattia nel 2013 sia nel settore privato che in quello pubblico.
Risulta che il numero di giorni medi di malattia dei lavoratori dipendenti del settore privato (18,3) è stato superiore a quello dei dipendenti pubblici (17,1).
Perciò il settore scuola con 11,33 giorni medi di malattia risulta più "virtuoso" sia del settore pubblico (17,1 giorni) sia del settore privato (18,3)
Alex Corlazzoli aveva colpevolizzato, ridicolizzato, messo alla gogna la scuola calabrese per una media di 15,4 giorni di assenza (dati non disaggregabili a livello provinciale). Alle considerazioni già fatte, aggiungiamo ora considerazioni e dati della CGIA di Mestre.