La «consultazione» di Renzi si dota di argomenti... «persuasivi»
Coordinamento scuola - 15-09-2014
IL DISSENSO ALLA FESTA DEL PD NON È GRADITO
Una ventina di lavoratrici precarie della scuola hanno partecipato oggi al dibattito su La buona scuola alla festa del PD a Sesto San Giovanni. Dopo aver ottenuto con difficoltà la possibilità di replicare e di esprimere la propria contrarietà alle linee guida del documento esposto dall'onorevole Malpezzi, alla fine dei loro interventi sono state invitate a uscire. Di fronte alle loro vive proteste, dai toni e dai modi sempre pacifici e rispettosi, a causa dell'esposizione di un cartello sono state spintonate brutalmente da esponenti provinciali del PD e dal servizio d'ordine. Una docente precaria è stata spinta così forte da finire a terra ferendosi a un braccio. Solo dopo l'intervento della Digos in difesa delle professoresse, i dirigenti del PD si sono allontanati.

Tale atto di repressione è avvenuto solo ed esclusivamente perché le docenti precarie tentavano legittimamente di contestare l'ennesimo tentativo di far passare per assunzioni ulteriori tagli alle risorse per la scuola statale e ai diritti dei lavoratori.
Smentiamo le ricostruzioni apparse su Il Giornale e altri organi di stampa circa gli insulti che le precarie avrebbero rivolto al pubblico e alle autorità presenti.

Coordinamento Lavoratori della scuola "3 ottobre"

discussione chiusa  condividi pdf