tam tam |  comunicato  |
Adozioni a distanza
L'associazione di volontariato Amici di Lazzaro è composta prevalentemente da giovani (circa un centinaio) ed opera da alcuni anni sul territorio piemontese e in altre città italiane, occupandosi di senzacasa, immigrati spaesati e ragazze costrette alla prostituzione, con progetti di reinserimento e accoglienza ed incontro con le realtà del disagio e delle povertà.
Collabora con vari enti ed istituzioni e ha numerose iniziative in corso e gruppi nascenti in varie zone d'Italia. Ha avviato progetti e collaborazioni in Romania, Croazia e Costa d'Avorio.





Adozioni a Distanza
e altre forme di aiuto
per i bimbi abbandonati

****

Associazione Amici di Lazzaro
V.Toselli 1
10129 Torino
Conto Corrente Postale: 27608157


propone un semplice incontro di presentazione del
*****micro-progetto*****
di adozioni a distanza e altre forme di aiuto
per i bimbi abbandonati
di Timisoara in ROMANIA.

L'incontro si terrà
***** giovedi' 5 dicembre 2002 *****
a Torino in V. Toselli 1 (zona Politecnico) h.20.45.


Romania:

La Romania, dopo la caduta del comunismo si è ritrovata in una situazione socio economica drammatica, da cui con fatica sta cercando di riemergere. Il dramma di questa splendida nazione, più conosciuto all’estero è quello dei bambini abbandonati: orfani o con una famiglia inesistente per gravi motivi economici , di salute, o perché in carcere o dediti all’alcool e alla droga.
I numeri di questo dramma sono elevatissimi si tratta di migliaia di bambini e ragazzi che vivono in strada, arrangiandosi con l’accattonaggio e altri espedienti più o meno legali.
Molti di questi bambini per sfuggire alla fame e al freddo fanno uso di droghe e non è raro scorgere a i bordi delle strade bambini di 8-10 anni con il loro sacchetto di nylon da cui aspirano sostanze che fanno loro dimenticare la condizione in cui si trovano.

Soluzione a questo diffuso problema sono le case famiglia, luoghi in cui i bambini possono riscoprire la dimensione affettiva e ricostruirsi una vita dignitosa. Abbiamo scelte alcune case famiglia tra quelle presenti in Romania e deciso di sostenerle economicamente (e non solo), dando fiducia a chi da anni opera sul posto , verificando di persona che l’accoglienza e l’educazione data ai bimbi dati in queste case non era solo assistenziale (cioè dare una casa e mandarli a scuola), ma era proprio un ricostruire la serenità, dare dei valori profondi, insegnare a vivere nel senso più gioioso e bello del termine.
Le forme possibili per partecipare a questo sostegno sono molteplici, a seconda della disponibilità e della generosità di ognuno.


Come aiutare questi bambini:
- Adozione a distanza
- Offerte e raccolta di materiale
- “Adotta” una necessità concreta



Cosa vuol dire adottare a distanza:

Il senso dell’Adozione a Distanza è la condivisione tra noi in Italia e il bambino che abita altrove.
Non è una adozione nel senso giuridico del termine, ma una adozione “morale”, ovvero la famiglia italiana o il singolo o il gruppo (scuole, associazioni, aziende, gruppi sportivi, compagnie teatrali…ecc.) si fanno carico di un sostegno economico col quale la casa famiglia provvede alle necessità dei bimbi e al loro futuro : assistenza medica adeguata, cibo, l’istruzione con una particolare attenzione e affiancamento a chi ha difficoltà perché ha perso molti anni di scuola o ha piccoli o grandi handicap.

Come vengono usati i soldi delle adozioni a distanza
:
I soldi vengono usati per la vita della casa famiglia cui il bambino appartiene e delle sue necessità. Come referenti sul luogo abbiamo le suore della Divina Provvidenza, che sono un ordine giovane composto da molte suore sotto i trent’anni , sono delle vere mamme per questi bambini e ciò che abbiamo sperimentato tutte le volte che siamo stati con loro è che questi bimbi pur con il loro passato ora si sentono amati.


Come si fa una adozione a distanza:

Basta contattarci o completare e rispedire il tagliando allegato per posta ordinaria o tramite email .
Associazione Amici di Lazzaro - V.toselli 1
10129 Torino - Telefono: 340 4817498

“Adotta” una necessità concreta:

E’ possibile fare una offerta “mirata”:
rifacimento cucina 1500 euro
cucina a gas 400 euro
lavello 200 euro
piccoli elettrodomestici 200 euro
1 mese : insegnante sostegno scolastico 70 euro
1 mese : supporto per i bambini con problemi di adattamento 50 euro
scarpe invernali 15 euro
materassi letti dei bimbi 70 euro
armadi delle camere dei bimbi 200 euro
scarpe per bimbo con handicap 90 euro
mobili per sala giochi parte 1 100 euro
mobili per sala giochi parte 2 150 euro
automobile di seconda mano per necessità della casa famiglia : 3500- 4000 euro


Quanto costa e quanto dura “adottare” a distanza:

Per una adozione la cifra minima richiesta è di 25 euro al mese per un anno (300 euro annuali) , è una cifra minima che può essere aumentata se lo si desidera. Gli importi sono detraibili.
Il sostegno ideale sarebbe sino ai 18 anni , ma è si può decidere di fare l’adozione anche solo per un anno. E’ possibile donare questa quota anche a rate (2-4-6 mesi o 1 volta l’anno tutta insieme).

Alcune regole di buon comportamento
con i bambini “adottati”:


Abbiamo scelto di fare le adozioni parzialmente anonime : ovvero chi adotta a distanza sa chi è il bambino affidatagli, ma non viceversa, questo per non creare legami inopportuni, “sogni d’occidente”, o creare problemi con le famiglie di origine dei bimbi, situazioni che in fondo non aiutano questi bimbi. Per avere contatti più diretti con la realtà che si vuol sostenere la famiglia italiana potrà scrivere all’intera casa-famiglia e riceverà notizie di tutti i bambini e in particolare di quello di cui sarà un po’ l’angelo custode nascosto. Tutti gli aiuti extra o eventuali “doni” vanno concordati con l’associazione



discussione chiusa  condividi pdf