breve di cronaca
Prima giornata mondiale contro la pena di morte
Vita no profit - 30-11-2002
vembre numerose città italiane e del mondo celebreranno la prima giornata mondiale per dire no alla pena di morte





Roma, Bruxelles, Barcellona, Firenze, Venezia, New York, Antwerpen, Vienna, Napoli, Parigi, Copenhagen, Stoccolma, Reggio Emilia, Santiago e tante altre.
Il 30 novembre, in occasione della Prima Giornata Mondiale contro la Pena di Morte, si svolgerà la manifestazione Città per la Vita-Città contro la Pena di Morte", nell'ambito della quale numerose città illumineranno in maniera speciale un monumento per dire: "Fermiamo la Pena di Morte".

La Comunità di Sant'Egidio, in accordo con le associazioni raccolte all'interno della World Coalition Against Death Penalty tra cui Amnesty International, Ensemble contre la peine de Mort e National Coalition to Abolish the DP, ha lanciato per il 30 novembre (anniversario della prima abolizione della pena capitale in uno stato europeo, Toscana 1796) la Prima Giornata mondiale contro la Pena di Morte. Si tratta di un passaggio decisivo per il coinvolgimento delle opinioni pubbliche di tutto il mondo in una riflessione e un impegno per una soglia più alta di rispetto dei diritti umani.

Tra le molte iniziative a livello locale ed internazionale che saranno organizzate il 30 novembre e nei giorni successivi, la prima riguarderà "Città per la Vita-Città contro la Pena di Morte". Già numerose amministrazioni cittadine di tutto il mondo hanno inviato la loro adesione, preannunciando che parteciperanno attraverso l'illuminazione straordinaria di un monumento nella loro città.
Significativa è la partecipazione di due città come New York, dove il sindaco Bloomberg lascerà accese le luci della New York City Commission, e Santiago del Cile dove sarà illuminato il Parco della Memoria.

o: ww.santegidio.org
discussione chiusa  condividi pdf