Tempi malati
Laura Alberico - 17-05-2013
SocietÓ, individuo, ambiente, parole che il tempo lega in una morsa stringente che toglie il respiro. C'Ŕ un tempo malato che lascia i segni dell'impotenza e dell'immobilismo di fronte alla necessitÓ di reagire e di guardare oltre il presente. Violenza ed emarginazione, solitudine di gesti estremi, graný di un rosario che recita il dramma di veritÓ e disamore, compagne del dolore incompreso. Un tempo malato che cancella la primavera e il suo ritorno, i segnali di un vero e possibile cambiamento che restituisca ad ognuno la speranza di una nuova stagione.
interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf