breve di cronaca
Inaccettabile: Profumo condanna i docenti malati
blog.libero.it - 22-03-2013
Il presidente del Camera Laura Boldrini sostiene gli inidonei.
Il Ministro Profumo li condanna e li deporta

Il presidente della Camera, Laura Boldrini, ringrazia gli inidonei che le hanno scritto per la puntuale e precisa segnalazione di un problema assai grave e che coinvolge tanto i docenti inidonei quanto il personale amministrativo e dichiara di rendersi conto di quanta possa essere la frustrazione di entrambe le categorie coinvolte e di quante vite sarebbero sconvolte da questo provvedimento. Pur consapevole dello scarso e limitato tempo a disposizione, si impegna a fare tutto ciò che è nelle sue possibilità e capacità per evitare che venga adottato un decreto che rischia di penalizzare migliaia di persone.

Ma mentre il messaggio di speranza e di alto profilo umano del Presidente della Camera fa il giro dei net-work il Ministero dell'istruzione e il suo ministro Francesco Profumo, condannano i docenti malati,

Docenti Inidonei

a) Transitano sui posti di assistenti amministrativi o tecnici che si rendono annualmente vacanti e disponibili ( cioè sono costretti ad abbandonare le scuole che hanno scelto nonostante siano vicine alle proprie abitazioni o ospedali da raggiungere in caso di urgenza);

b) se si sottopongono a visita e sono guariti possono tornare sul ruolo docente;

c) in ogni scuola non può esserci più di un posto ATA per gli inidonei ( ma se sono in grado di fare gli ATA perché si ritiene che più di una unità sia nociva per la collettività?) ;

d) chi è in servizio presso gli uffici periferici dell'amministrazione può richiedere di permanervi, previo parere positivo del dirigente (sappiamo che alcuni direttori generali hanno nelle proprie segreterie inidonei da garantire);

e) se nella domanda di passaggio non si specifica il profilo presso cui essere spostati si viene spostati di ufficio a sui posti dei tecnici o sui posti dei collaboratori scolastici - ex bidelli- ( se si sbaglia domanda si è puniti);

f) chi è già " inidoneo" è inquadrato nel ruolo del personale ATA a partire dal 1° settembre 2012 con decreto collettivo del direttore regionale (la punizione è retroattiva) ;

g) il personale inidoneo deve conteggiare il punteggio posseduto per avere la sede provvisoria richiesta ( il personale deve anche fare da solo i conteggi del proprio punteggio).

Precari Assistenti Amministrativi/Tecnici

Devastate anche le vite di migliaia di precari amministrativi e tecnici che, saranno licenziati in tronco dopo dieci/quindici anni di servizio e, nell'attuale situazione di crisi economica, non riusciranno più a ricollocarsi nel mondo del lavoro. Lo spreco dello professionalità acquisite e l'impossibilità di sostituire compiutamente unità di organico le cui funzioni non potranno essere ricoperte da personale malato e destinato ad assentarsi per terapie continue e costanti, renderà le segreterie, già duramente provate per i tagli di organico, ingestibili, con conseguente caos nelle scuole e allargamento delle sacche del disagio sociale.

Nel frattempo alcune forze politiche stanno intervenendo su inidonei e precari e mentre la senatrici Francesca Puglisi ha presentato proprio in queste ore una proposta di legge che invalida il Decreto interministeriale già firmato da Profumo, il M5S ( a firma Catalfo, Serra, Montevecchi, Anitori, Morra, Mussini, Lucidi, Vacciano, Bignami, Nugnes, Moronese,Girotto e Pepe ) ha depositato un'interrogazione parlamentare rivolta al ministro per ricevere risposte chiare e ultimative e stanno predisponendo un apposito disegno di legge.


Roma, 21 marzo 2013
Anna Grazia Stammati
( Esecutivo Nazionale Cobas)

discussione chiusa  condividi pdf