tam tam |  storie  |
Tra Mosca e Berlino
senzapatria.bloog.it - 09-03-2013
Ovvero: la collocazione internazionale dell'Unione Sindacale Italiana



cover_Libro USI2

Pubblichiamo il saggio di Gabriele Donato, apparso nel volume collettivo Almanacco di Guerra di Classe 1912-2012.

Fu in occasione del proprio quarto congresso, svolto a Roma dal 10 al 12 marzo del 1922, che l'Unione Sindacale Italiana approv˛ le deliberazioni definitive in merito ai propri rapporti con l'Internazionale Sindacale Rossa (ISR), costituita un anno prima a Mosca. Il quarto congresso si svolse in un quadro giÓ gravemente deteriorato dall'imperversare della reazione: contro le organizzazioni del movimento operaio, infatti, dall'autunno del 1920 si stava scatenando la duplice offensiva della repressione statale e dello squadrismo fascista. L'USI aveva giÓ dovuto subire, nell'ottobre del 1920, l'arresto di tutti i propri dirigenti principali, ai quali erano stati addebitati i reati di cospirazione contro lo Stato e di associazione a delinquere: il funzionamento delle proprie strutture era stato messo a dura prova allora, e solo nell'estate del 1921 Armando Borghi e altri anarchici imputati vennero assolti dalle imputazioni che pendevano a loro carico.

Per visualizzare l'articolo in formato pdf.

discussione chiusa  condividi pdf