breve di cronaca
Terni, 'badge' a scuola, il sindacato insorge
Umbria 24 - 22-02-2013
La professoressa Carla Riccardi, dirigente scolastico dell'istituto comprensivo 'De Filis', aveva deciso («unilaterlmente», denuncia la Flc-Cgil) il controllo automatizzato dell'orario d'ingresso e di uscita dalla scuola. Insomma: si dovrebbe 'strisciare' il badge.
Ma gli insegnanti non gradiscono, perché «hanno, per legge, l'obbligo di firmare il registro di classe - dice il sindacato - e questo è ampiamente sufficiente ad attestare l'espletamento degli obblighi di servizio per quanto attiene l'insegnamento». Pertanto «l'introduzione del badge si configura certamente, per i docenti, come un eccesso di controllo, del tutto inutile, oltre che un costo altrettanto inutile ed ingiustificato per la scuola».

Nella diffida, inviata per conoscenza anche all'ufficio scolastico regionale, la Flc-Cgil sottolinea «che le modalità di accertamento e controllo degli obblighi di servizio possono essere decise autonomamente da ogni scuola, ma solo previa contrattazione con la Rsu» e lo stesso vale «anche per il personale Ata è prevista la contrattazione delle forme di controllo e non l'imposizione unilaterale delle stesse».
Insomma, il sindacato manda a dire alla professoressa Riccardi che la diffida «a dare unilateralmente attuazione a tale modalità di controllo» e la invita «a sospendere immediatamente le disposizioni date». Perché altrimenti «saremo costretti a tutelare i nostri iscritti nelle forme, anche legali, che riterremo più opportune».


discussione chiusa  condividi pdf