tam tam |  ritratti  |
Chi fa le leggi?
Gianni Zappoli - 11-12-2012
Una immagine sulla quale riflettere




C'e' stato un tempo in cui in Parlamento sedevano numerosi uomini e donne che provenivano dal mondo del lavoro. Dalle fabbriche. In quegli anni sono state realizzate le piu' importanti riforme sociali( nuovo diritto famiglia 1975 - servizio sanitario nazionale 1978- divorzio 1970 - 1044/71 asili -statuto lav 1970- scuola tempo pieno 1970 - basaglia 1978 ecc ecc ) .
Ho avuto la fortuna e l'onore di conoscere alcuni di loro, ad esempio:

PEPPINO ALDROVANDI, OPERAIO SASIB, DEPUTATO PER DUE LEGISLATURE AL TERMINE DELLE QUALI TORNO' IN FABBRICA al lavoro; MENTRE ERA A ROMA LA MOGLIE SOSTENEVA LA FAMIGLIA LAVANDO SCALE. OGGI VIVE IN UN NORMALE APPARTAMENTO E DEVOLVE LA MAGGIOR PARTE DELLA PENSIONE IN ATTIVITą SOCIALI.

ATHOS GARELLI, OPERAIO, SINDACO DI CASALECCHIO DI RENO NELL'IMMEDIATO DOPOGUERRA, SVOLSE QUESTA ATTIVITą politica COME OPERAIO PENSIONATO ED OGGI VIVE IN UN APPARTAMENTO POPOLARE. SEMPRE CON LA PENSIONE DA OPERAIO.

ENTRAMBI QUANDO LI INTERVISTAI CI TENNERO AD ESPRIMERE COME PRIMA COSA UN CONCETTO IMPORTANTE:

" IN TANTI ANNI DI POLITICA NON HO PRESO UNA LIRA . HO SEMPRE DATO E MAI PRESO ".

Chi pensa e scrive le leggi? Operai, lavoratori, avvocati , mantenuti, condannati o persone oneste? Il risultato cambia di molto.

Ieri le hanno scritte i lavoratori, oggi....oggi abbiamo questa immagine su cui riflettere.

discussione chiusa  condividi pdf