tam tam |  proposta  |
Scatole cinesi
Rai Edu - 15-11-2012
La Cina vista dall'Italia

Rai Educational diretta da Silvia Calandrelli presenta Scatole cinesi, un programma di Mario Orsini e Federico Zatti, con Daniele Auricchio.
In onda da domenica 11 Novembre su RaiTre alle ore 10:15 e dal 12 novembre ogni lunedì alle ore 18.30 su Rai Scuola.
Conduce Silvia Hsieh.

Scatole cinesi, un programma in otto puntate per conoscere la Cina di oggi, fuori dai clamori della cronaca o dagli stereotipi più comuni. Attraverso 8 parole: Tarocco, Scuola, Potere, Calcio, Donna Salute, Turismo, Cucina, scopriremo aspetti culturali, economici e sociali di un Paese in rapida e continua trasformazione. Ogni puntata parte da un antico carattere della lingua cinese e apre diverse "scatole" per svelare il mistero di un popolo che non e' più solo esotico e lontano, ma partecipa alla vita reale del nostro Paese e condiziona le economie del mondo.
Il programma si avvale di alcuni osservatori d'eccezione: Paolo Longo, corrispondente Rai a Pechino e Marco Del Corona, corrispondente del Corriere della Sera, i quali racconteranno la Cina "lontana". Federico Rampini, corrispondente de La Repubblica da New York e, a sua volta, grande esperto di Cina, ci illustrerà le sempre più complesse relazioni che legano la prima economia del mondo alla seconda.
Ma dagli Stati Uniti e dalla Cina il programma tornerà sempre in Italia, per indagare il legame che c'e' fra il Paese del Dragone e il nostro: che rapporto abbiamo con la salute? Cosa conosciamo realmente della cucina cinese e cosa conoscono loro di noi? Cosa ci copiano? Perché il calcio sta diventando così popolare in Cina? Quale modello di donna si sta affermando in Cina? Sono solo alcune delle domande a cui Scatole Cinesi cercherà di dare una risposta, chiedendo ad esperti in studio e raccogliendo nelle chinatowns di Roma e Milano i racconti diretti di alcuni giovani cinesi, di seconda e terza generazione.
E' condotto da Silvia Hsieh, una ragazza trentenne cinese, nata a Taiwan e cresciuta in Italia, laureata alla Bocconi e oggi mamma di due bambine. Una donna che riflette sulle sue origini con gli occhi di un'italiana.
Il programma è scritto da Mario Orsini e Federico Zatti, con Daniele Auricchio. La regia è di Enrico Rimoldi, la cura di Laura Bolio, ed è prodotto presso la sede Rai di Milano. Si avvale della collaborazione del sinologo Attilio Andreini, dell'Università Ca' Foscari di Venezia, e del Maestro Zhou, calligrafo cinese che, in trasmissione, rappresenterà visivamente le "parole-chiave" della puntata, attraverso il suo pennello e l'antica arte della calligrafia. Il programma è realizzato in collaborazione con la Fondazione Italia - Cina, con la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e l'Alma Graduate School di Bologna.

Puntata Tarocco

Raccontare come l'economia cinese, da una parte nell'immaginario italiano, sia fondata esclusivamente sul concetto della copia e dall'altra invece scoprire che l'industria cinese dalla copia è passata alla cultura del branding, ha investito nell'innovazione tecnologica e ha scelto di competere sui mercati di alta gamma.

Partecipano: Cesare Romiti, Fondazione Italia Cina, Giorgio Prodi, economista Alma Graduate School di Bologna, Marita Spera, responsabile comunicazione della cinese Huawei, leader mondiale di tecnologie per le telecomunicazioni, Giusi Ferrè giornalista di moda, Paolo Longo, corrispondente Rai da Pechino, Federico Rampini, corrispondente La Repubblica da New York

Con contributi video girati in Italia e in Cina, per vedere come il gelato fritto dei ristoranti cinesi e quello artigianale italiano che inizia ad avere successo in Cina. Il Florentia Village: outlet a nord di Pechino con le grandi firme della moda italiana in una città immaginaria che riproduce un finto Colosseo, finte case fiorentine e finti canali veneziani.

Puntata Scuola

Raccontare, attraverso la scuola e l'educazione, i valori della disciplina, dell'impegno, del rigore, cari al mondo cinese e confrontarli con quelli del sistema scolastico italiano. Come viene vista la meritocrazia in Italia e in Cina? Come emerge il talento nelle due culture? Quali sono le differenza tra la scuola cinese e la scuola italiana? E quale impatto ha sul modo di competere nel mondo?
Partecipano: Francesco Profumo, Ministro dell'Istruzione, Roberto Grandi, professore dell'Alma Graduate School di Bologna e dell'Università Tonji di Shanghai, Marco Del Corona, corrispondente Corriere della Sera da Pechino, Federico Rampini, corrispondente La Repubblica da New York

Filmati girati in Italia e in Cina per andare alla scoperta di una scuola media di Pechino e la scuola elementare Di Donato di Roma.

Puntata Potere

Raccontare cosa e' la leadership per i cinesi e come si esercita il potere. Come funziona, in Cina la selezione dei leader del partito, in un momento di nuove elezioni? In Italia, l'eccesso di leadership sembra aver svuotato la politica. Ha ancora senso parlare di leadership? E quali sono le nuove forme di espressione del potere? Ma c'è anche un potere che non passa attraverso la politica spettacolarizzata e la propaganda. E' il cosiddetto soft power, ovvero controllo senza conflitto. Scopriremo come il soft power cinese sia arrivato a conquistare commercialmente il Continente africano senza che nessuno se ne sia accorto.

Partecipano: Davide Cucìno, Presidente dell'Associazione delle Camere di Commercio Europee in Cina e autore di Tra poco la Cina. Gli equilibri del mondo prossimo venturo, Bollati Boringhieri, Maurizio Scarpari, sinologo dell' Università Ca' Foscari di Venezia, Lucia Annunziata, direttrice dell'Huffington Post Italia, Marco Del Corona, corrispondente Corriere della Sera da Pechino, Federico Rampini, corrispondente La Repubblica da New York

Con contributi video filmati in Italia e in Cina, per vedere, fra le altre cose, come i cinesi di Pechino vivono il cambio dei vertici del Partito Comunista. E ancora, una intervista esclusiva a Noam Chomsky, sul ruolo della Cina nel "nuovo ordine mondiale".

Puntata Calcio

Raccontare la nuova popolarità del calcio in Cina. E, in particolare, come lo sport sia una rappresentazione spettacolarizzata della forza economica cinese: nel mese di giugno Marcello Lippi, già ct della Nazionale italiana, si è trasferito in Cina, così come il bomber Didier Drogba. Ma al di là degli ingaggi astronomici, il calcio mette in evidenza un singolare paradosso: una società basata su una visione collettiva del successo eccelle in molti sport individuali mentre trova grandi difficoltà a crescere in uno sport di squadra come il calcio. Perché? E perché la Cina ha deciso di investire tanto proprio nel calcio? E' forse questo sport, più di altri, una chiave per sedere al tavolo dei grandi, per sfidare l'Occidente sul suo terreno?

Partecipano: Damiano Tommasi, ex calciatore che si è trasferito per alcuni anni a giocare in Cina, oggi presidente Associazione Italiana Calciatori, Darwin Pastorin, giornalista sportivo, Laura De Giorgi, sinologa dell'Università Ca' Foscari di Venezia, Marco Del Corona, corrispondente Corriere della Sera da Pechino

Con filmati girati in Italia e in Cina e inoltre, una intervista esclusiva a Jay Elliot, braccio destro di Steve Jobs in Apple, sui temi di leadership, talento e "gioco di squadra"; un fan club cinese.

Puntata Donna

Raccontare l'idea di donna in Cina, confrontandola con quella in Italia, attraverso la sua rappresentazione mediatica e attraverso le sue mille sfaccettature: dalla donna manager, in politica e nella sfera privata.

Partecipano: Nicoletta Pesaro, Università Ca' Foscari di Venezia, Hu Lanbo, direttore del giornale Cina in Italia, Sergio Basso, regista di Giallo a Milano, Marco Del Corona, corrispondente Corriere della Sera da Pechino, Andrea Salvadore, blogger da New York

Come vivono le relazioni miste le ragazze cinesi in Italia. Alcuni filmati girati in Italia e in Cina aiuteranno a scoprire queste realtà. E ancora, come si comportano le mamme cinesi a Pechino, cercando disperatamente di evitare che le loro figlie rimangano "donne-scarto", zitelle.


Puntata Salute

Raccontare come funziona la sanità pubblica in Cina. E come si curano i cinesi in Italia. Medicine e rimedi: quanto siamo diversi nella tutela del bene più grande, la salute? E come viene gestita la sanità pubblica, nella Cina delle campagne e nelle metropoli? Scopriremo che la Repubblica Popolare Cinese sta smantellando parte della sanità pubblica a favore di quella privata, mentre gli Stati Uniti stanno giocando, anche sul terreno della sanità pubblica, la nuova campagna elettorale del presidente Obama

Partecipano: Virgilio Sacchini, oncologo dello Sloan Kettering Cancer Center di New York, Huang Suping mediatrice culturale per le cinesi partorienti al reparto di pediatria dell'ospedale Buzzi di Milano, Paolo Longo, corrispondente Rai da Pechino, Federico Rampini, corrispondente La Repubblica da New York

Filmati girati in Italia e in Cina per approfondire il caso del centro di MTC "Fior di Prugna" una Asl che pratica la medicina cinese a Firenze. Il racconto di una famiglia cinese di fronte al pediatra italiano. Un medico cinese che lavora sia in un ospedale tradizionale a Pechino, che in un ospedale occidentale in Germania.


Puntata Turismo

Raccontare il significato del viaggio per i cinesi. Dopo vent'anni di crescita del prodotto interno lordo a due cifre, milioni di cinesi escono dal loro Paese per vedere il mondo e, quindi, l'Italia. Siamo pronti ad accoglierli? A comprenderli? Ad offrire loro ciò che vogliono? E saremmo pronti ad accogliere la sfida? E quando i turisti cinesi tornano in Cina, che cosa riportano del "Grand Tour" in Italia?

Partecipano: Giulio Terzi, Ministro degli Affari Esteri, Patrizia Dionisio, co-autore del libro Come accogliere i turisti cinesi. Introduzione alle relazioni con il mercato turistico più grande del mondo, Paolo Longo, corrispondente Rai da Pechino

Una guida cinese a Roma alle prese con le richieste dei turisti cinesi. Filmati girati in Italia e in Cina mostreranno, fra le altre cose, un tour operator a Milano che si occupa di organizzare lo shopping dei turisti ricchi cinesi e un tour operator di Pechino che organizza i viaggi in Italia dei neo-ricchi.


Puntata Cucina

Raccontare, a partire dall'iconografia del ristorante cinese in Italia, che significato hanno per i cinesi il cibo, gli ingredienti e lo stare a tavola. Scopriremo che la cucina cinese che conosciamo proviene quasi esclusivamente da un'unica provincia priva di tradizione culinaria. Scopriremo che la Cina sta investendo enormi capitali nel settore enologico in Europa. Scopriremo che l'involtino primavera non è assolutamente centrale nel menù cinese e che il pomodoro è un frutto.

Partecipano: Stefania Stafutti, sinologa dell'Università di Torino, Paolo Longo, corrispondente Rai da Pechino, Andrea Salvadore, blogger da New York

Contributi video girati in Italia e in Cina mostreranno, fra le altre cose, una giovane donna cinese a Roma che racconta cosa compra al mercato, cosa mangia e quanto è diverso ciò che si mangia a in casa e quel che offrono i ristoranti cinesi. La famiglia Lon Fon: tre generazioni di ristoratori,che gestiscono uno dei ristoranti più apprezzati di Milano. La preparazione dei "manotu" a Pechino, un cibo tradizionale cinese che ha successo anche tra i giovani.


discussione chiusa  condividi pdf