La discussione sulla scuola si fa sempre più accesa
Gian Paolo Trevisani - 29-10-2012
A che cosa serve la scuola in generale, a che cosa serve la nostra scuola così come è concepita dalle diverse parti sociali del nostro paese (ognuno la pensa in maniera anche molto diversa dall'altro). Qual è il suo ruolo sociale, politico, economico. A che cosa servono e che cosa fanno i vari operatori scolastici: in particolare il personale docente e il personale amministrativo; si va da un'alta considerazione a una pessima considerazione. L'investimento economico fatto nelle scuole dà un tornaconto? I cittadini che escono dalla scuola sono preparati in maniera adeguata? E così via, le domande possono essere altre centinaia. Ciò che non emerge quasi mai nella discussione sulla scuola è il ruolo del dirigente scolastico. Proviamo a farci anche in questo caso alcune domande: serve? a cosa serve?
Nella scuola la funzione di indirizzo è svolta dal Consiglio di Istituto, la funzione didattica è svolta dal Collegio dei docenti, la funzione amministrativa è svolta dal Direttore dei servizi generali e amministrativi. Se ne deduce che il D.S. dovrebbe avere un ruolo di coordinatore e di gestore di una molteplicità di risorse.
Se questo è il suo ruolo, perché anche l'ultimo concorso per dirigente scolastico - a causa di una struttura medievale - ha selezionato persone sulla esclusiva base di conoscenze e non su quella più coerente di competenze?
Se questo è il suo ruolo, perché in moltissime scuole vige un clima di competizione e non di collaborazione? Perché in molte scuole le divisioni e le contrapposizioni, gli egoismi e l'arroganza, le antipatie e le insofferenze la fanno da padrone?
Se questo è il suo ruolo perché spesso si atteggia a padrone?
Se il dirigente scolastico è indispensabile perché migliaia di scuole sono senza?
interventi dello stesso autore  discussione chiusa  condividi pdf

 Cagliostro    - 23-11-2012
Del D.S. farei volentieri a meno. Sono passati più di 10 anni dalla istituzione di questa figura . Non ne ho mai ravvisato la necessità. Ex colleghi (spesso pessimi insegnanti) arroganti,prepotenti e supponenti che spesso prevaricano Collegio Docenti e Consiglio d'Istituto. Loro sanno tutto , capiscono tutto . Assenti dai Consigli di Classe. E' ora di mandarli a casa.