Alternative ed impegni
Movimenti sociali europei - 16-11-2002
Veniamo dai movimenti sociali e dai movimenti di cittadini e cittadine di tutte le regioni di Europa, dall'Est e dall'Ovest, dal Nord e dal Sud. Veniamo da un lungo percorso che Ŕ passato per le mobilitazioni di Amsterdam, Seattle, Praga, Nizza, Genoa, Bruxelles, Barcellona, le grandi mobilitazioni contro il neoliberismo, gli scioperi generali per la difesa dei diritti sociali e tutte le mobilitazioni contro la guerra, un percorso per costruire un'altra Europa. A livello globale ci riconosciamo nella Carta dei Principi del Forum Sociale Mondiale e nella Carta dei Movimenti Sociali di Porto Alegre.

Ci siamo riuniti a Firenze per esprimere la nostra opposizione a un modello europeo fondato sul potere delle multinazionali e sul neoliberismo. Il modello di mercato produce costanti attacchi alle condizioni e ai diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, produce ineguaglianza sociale, oppressione delle donne e delle minoranze etniche, esclusione sociale dei disoccupati e delle disoccupate, dei migranti e delle migranti. Produce degrado ambientale, privatizzazioni e precariato. Porta i paesi pi¨ ricchi a dominare le economie dei paesi pi¨ deboli e a impedire nei fatti il loro diritto all'autodeterminazione. Ancora una volta sta portando alla guerra.

Ci siamo riuniti per rafforzare e allargare la nostra alleanza perchŔ la costruzione di un'altra Europa e di un altro mondo Ŕ sempre pi¨ urgente. Vogliamo un mondo di uguaglianza, di diritti sociali, rispettoso delle diversitÓ, un mondo nel quale l'educazione, un lavoro dignitoso, la salute e la casa siano diritti per tutti, dove sia garantito il diritto di consumare cibo sicuro prodotto da contadini e contadine, un mondo senza povertÓ, senza sessismo e razzismo, senza omofobia, che metta le persone prima del profitto. Un mondo senza guerra.

Ci siamo riuniti per discutere alternative, per continuare ad allargare le nostre reti e per pianificare le campagne e le lotte che possono costruire questo altro futuro possibile. Grandi movimenti e grandi mobilitazioni hanno cominciato ad attraversare l'Europa : i movimenti sociali europei rappresentano una nuova e concreta possibilitÓ di costruire un'altra Europa per un altro mondo. Ci impegnamo insieme per il prossimo anno nelle seguenti mobilitazioni e campagne :

Contro il neoliberismo
Contro la guerra
Contro il razzismo
Per i diritti e "un'altra Europa"
Contro il patriarcato


discussione chiusa  condividi pdf