breve di cronaca
Gli e-secchioni: ecco la classe che modernizzerà la scuola
Corriere.it - 19-03-2012
Le tecnologie raccontate. Lavorare con Internet. Giovani, preparati e innovatori: i sei trentenni che hanno vinto la selezione del Miur

Tira aria nuova al ministero dell' Istruzione. Negli uffici del ministro Francesco Profumo si parla di scuole tecnologiche, passano i responsabili di Facebook e Google e lavorano sei professionisti giramondo con pochi capelli bianchi ma con una conoscenza nel mondo 2.0 degna della Silicon Valley. Sono i vincitori del bando del Miur, tutti con un dottorato alle spalle e meno di quarant' anni (questi i requisiti essenziali), che affiancheranno Profumo fino a fine mandato. La sfida è sviluppare l' Agenda digitale e modernizzare la scuola italiana. La novità è come sono stati scelti: non l' abituale ricorso a collaboratori di fiducia ma una selezione per titoli e curricula tra quasi seicento candidati. Un segnale di trasparenza voluto proprio dal ministro. Quattro le aree di competenza: nuovi media, forme innovative per comunicare con i cittadini; E-Government, processi decisionali e servizi pubblici in Rete; open data, banche dati visibili online e disponibili per le applicazioni; social innovation, modelli di sviluppo virtuosi per «città intelligenti». Niente compensi d' oro ma incarichi a progetto da 24-48 mila euro lordi. Ecco le loro storie.

L'articolo, a cura di Sara Bicchierini, continua qui

discussione chiusa  condividi pdf