La scomparasa delle 10.000 assunzioni e dei diritti degli alunni portatori di handicap
Cosimo Scarinzi - 09-03-2012
Sembra che, per quanto riguarda la politica scolastica e non solo, l'attuale governo intenda allinearsi alle peggiori consuetudini dell'era Tremonti - Gelmini.

In due giorni ci siamo trovati di fronte

1. all'apparizione e sparizione di 10.000 immissioni in ruolo legate, per giunta, ai maggiori introiti derivanti dalla tassazione su giochi ed alcolici in un nauseante stile da cattivo cabaret; quando, alla fine della sceneggiata, il governo ha riaffermato la linea del rigor mortis per la scuola pubblica non sono mancati gli elogi dell'inverosimile Maria Stella Gelmini che speravamo sparita per sempre

2. come se la precedente porcheria non fosse stata sufficiente, ad una modifica della certificazione della condizione di handicap per gli alunni che comporterà costi, difficoltà burocratiche, umiliazioni per le famiglie e per i ragazzi. Agli occhi di una burocrazia ottusa ed occhiuta i portatori di handicap sono solo un "costo" da ridurre.

A fronte di questi comportamenti, la CUB Scuola propone un'iniziativa comune fra lavoratori della scuola e famiglie a difesa della qualità della scuola pubblica e degli elementari principi di civiltà giuridica che dovrebbero regolare il riconoscimento dei diritti di tutte e di tutti.


Cosimo Scarinzi
CUB Scuola Università e Ricerca


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 miriam gagliardi    - 11-03-2012
Chiedo cortesemente ulteriori info relative alla nuove modalità di certificazione degli alunni con handicap.
Grazie
Miriam Gagliardi insegnante di sostegno scuola sec di 1 grado vicenza