tam tam |  software libero  |
Dubidoo.it
Alberto Pellini - 16-04-2011
Cos'è? E' il primo quotidiano on line italiano dedicato ai ragazzi. La rete di internet, strumento innovativo ma allo stesso tempo consolidato nella vita di tutti, ormai è utilizzata quotidianamente dai giovani.
Ma siamo veramente sicuri di offrire loro proposte adeguate alla loro crescita formativa? Dubidoo.it nasce proprio per questo.

E' un quotidiano on line che offre ai ragazzi le notizie dei grandi (e non solo). Le racconta come i giovani vorrebbero: in maniera semplice e con una formula nuova. Non esistono solo gli ipertesti che caratterizzano l'informazione on line.
Le parole difficili vengono spiegate - se straniere, tradotte - e c'è la possibilità di andare in particolari pagine per ricerche e approfondimenti.
Non mancano, poi, gli spazi dedicati alle curiosità che stuzzicano l'interesse dei giovani. Storia, geografia, filosofia, lingue: ogni articolo è un'occasione, uno spunto in più, per riflettere e crescere.

E' una rete di informazione perché le notizie di Dubidoo.it sono collegate alla rete di internet e ai social network.

E' uno strumento didattico: parallelamente alle attività del quotidiano on line un forte ruolo lo ha la didattica.
Alcuni docenti sono a disposizione dei ragazzi per rispondere ai loro quesiti. Gli insegnanti si trasformano in giornalisti e raccontano le lingue, la storia, la filosofia, la matematica, le scienze, la musica, l'arte, in un modo semplice e accessibile.

E' un canale di comunicazione giovane: ha un linguaggio immediato e veloce. Ama concentrarsi sui fatti della vita quotidiana.
Dubidoo.it non ama i giri di parole. Regala ai giovani la possibilità di interpretare la realtà.

Rispetta i ragazzi e la loro crescita. Nel pieno rispetto dei criteri deontologici dei giornalisti, su Dubidoo.it si offre una informazione rispettosa nei confronti dei ragazzi. L'isola di Dubidoo.it è un sicuro approdo per i giovani e per i loro genitori.

Un progetto comune e aperto.Dubidoo.it parla ai navigatori di internet. E' un progetto aperto: si avvale della collaborazione di diverse esperienze per condividere un percorso comune. E' questa la forza di un quotidiano on line che vede docenti, giornalisti ed esperti lavorare insieme per offrire un prodotto dai molteplici contributi.

discussione chiusa  condividi pdf