Uno strano effetto!
Anna Pizzuti - 25-10-2002
Fa uno strano effetto andare a riguardare i documenti ritrovati da un’insegnante nell’archivio storico della propria scuola. Soprattutto di questi tempi, in cui si maschera con parole che vogliono sapere di futuro, un grande desiderio di passato.
Fa effetto verificare quanto tempo sia passato e quanto il tempo sembri essersi invece fermato.
Quanto tempo sia passato – e questa è un’ovvietà - da quando la patente di maestro veniva rilasciata dal Presidente del consiglio delle scuole della Provincia con modalità valutative che sarebbe interessante poter verificare.






Quanto il tempo sembri essere rimasto fermo intorno ai problemi che ancora oggi discutiamo: il rapporto con le famiglie (ma la scuola dov’è, ma la famiglia dov’è) che emerge dalla lettera del direttore (lettera a chi, ci chiediamo, a quali e quanti genitori, in un periodo in cui l’analfabetismo cominciava appena ad essere combattuto).





Quanto il tempo sembri essersi fermato intorno futuro della scuola giocato su promesse ed impegni elettorali, nell’appello al voto rivolto agli insegnanti
Certo che quest’ultimo documento è il più impressionante. E non richiede alcun commento.





interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf