Monitoraggio CEDE/INVALSI per l'autonomia: i primi risultati
Fuoriregistro - 22-10-2002
Alla pagina ricerche-nazionali/autonomia del sito dell'ex CEDE oggi Invalsi, è possibile reperire i risultati di una ricerca sugli atteggiamenti dei docenti nei confronti dell'autonomia scolastica.
La ricerca è stata condotta mediante un questionario, somministrato ad un campione di 5000 insegnanti scelti casualmente, la prima volta nel maggio del 2001, la seconda volta nel maggio-giugno 2002.
Il questionario era identico, il campione invece diverso.
I risultati non sono definitivi; le elaborazioni riguardano, circa il 24% del campione, corrispondente in termini assoluti a 1185 questionari compilati.
Il confronto tra i risultati non sembra evidenziare un sostanziale cambiamento di atteggiamenti nei confronti dell’autonomia scolastica, come se tra un anno e l’altro non fosse accaduto nulla di nuovo.
E’ questo, al di là delle cifre, che sembra essere il risultato più interessante, anche se un’attenta osservazione potrebbe far individuare qualche mutamento di tendenza
C’è un'altra considerazione sulla quale vorremmo si riflettesse. E’ in atto un processo di riforma delle riforme che si sta costruendo senza che il mondo della scuola sia stato realmente consultato.
Questa indagine potrebbe essere forse l’unico strumento- per quanto parziale - disponibile per verificare il giudizio degli insegnanti. Chissà se è il caso di tenerne conto?

Di seguito riportiamo alcuni esempi dei risultati: la prima tabella permette di confrontare in maniera diretta i mutamenti e le permanenze di valutazione su singoli passaggi dell'autonomia e anche (aggiungiamo noi) su ulteriori aspetti dell'organizzazione della scuola.
Le altre ci sono sembrate interessanti in quanto registrano, in generale, l'atteggiamento degli insegnanti nei confronti dell'autonomia.

.


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf