Le mani in tasca
Isa Cuoghi - 28-05-2010
Non ha messo le mani in tasca agli italiani, dice il presidente del Consiglio.
Io con la manovra perderò l'ultimo gradone di anzianità e non potrò recuperarlo.
Avrò quindi 5000 euro (cinquemila) in meno al netto sulla buonuscita e dagli 80 ai 100 euro in meno al netto nella pensione.
E sono sicura di essere italiana, a meno che non mi abbia rubato anche la nazionalità.


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf

 Francesco Masala    - 28-05-2010
la distinzione è fra prendere quello che hai e prendere quello che devi avere.
quello che devi avere ancora non l'hai mai visto, non è passato per le tue tasche, non te lo prendono, al massimo possono ammettere che lo intercettano, ma tecnicamente è prima che arrivi nelle tue (nostre) tasche.

E sempre allegri bisogna stare
che il nostro piangere fa male al re
fa male al ricco e al cardinale
diventan tristi se noi piangiam.


sbilanciamoci.org propone una manovra alternativa, nel deserto della rassegnazione.
ma partiti e sindacati sono evaporati?

 Riccardo Ghinelli    - 30-05-2010
La stessa cosa capita a mia moglie. Avevo fatto il calcolo che i cento Euro in meno nella pensione corrispondono a un valore, scontato all'attualità con i metodi della matematica fianziaria, di quasi ventimila Euro in meno. Non avevo considerato la liquidazione.
A questo punto il danno, raportato all'attualità risulta di oltre 22.300 Euro.
Mi piacerebbe sapere quanto costa questa manovra al cittadino Silvio Berlusconi.

 vallej    - 30-05-2010
Il problema è che le mani in tasca le mette solo e pesantemente ai dipendenti pubblici dove pensa di non aver elettori...L'assurdo è che anche molti dipendenti pubblici devono essere caduti nel tranello di averlo votato e nemmeno ora si rendono conto di ciò che sta succedendo!
Ma i sindacati, che paghiamo perchè vigilino sui nostri diritti, cosa stanno facendo?
Se dobbiamo contribuire possiamo farlo, ma non con ricadute sull'intera carriera...credo sia decisamente anticostituzionale, perchè in questo modo noi pagheremo per sempre...e l'evasione continua...

 cagliostro    - 30-05-2010
Sembra, invece, che siano bloccati solo gli aumenti contrattuali. In ogni caso andiamo a leggere prima sulla Gazzetta Ufficiale .

 Isa    - 30-05-2010
No, non sono d'accordo Francesco Masala.

Quello che devo avere lo devo avere per contratto, il contratto dei lavoratori firmato anche dal governo.

Se non me lo danno è come se me lo prendessero dalle tasche.

E sono ladri patentati e senza vergogna.. lavoro una vita e mi scippano l'ultimo scatto di classe stipendiale.. mentre in giro c'è gente che conserva privilegi e patrimoni intoccabili !!

Quanto si toglierà dalle tasche il Presidente del Consiglio ? e quanto i suoi parlamentari ? avranno il congelamento dello stipendio ? degli scatti ?
E perchè dovrei pagare, con le mie tasse, auto blu in numero smisurato, privilegi vari, doppi e tripli stipendi, consigli regionali di più di 60 persone, consigli provinciali che dovevano sparire ma siccome sono dei leghisti-romani-ladroni più degli altri, li devo continuare a finanziare.. e perchè mai dovrei pagare solo io e la mia categoria, il risanamento delle finanze italiane quando chi ha contribuito a rovinarlo sono proprio i costi scandalosi della politica, gli evasori fiscali, i banchieri.. chi ha accumulato grandi patrimoni con sostegni statali.. e proprio da loro non un euro per il risanamento ???

E POI GUARDA CHE IO NON PIANGO, SAI.. SONO SOLO MOLTO ARRABBIATA, ARRABBIATISSIMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA............... è chiaro così ??

 Francesco Masala    - 31-05-2010
Isa, guarda che sono totalmente d'accordo con te, provavo a scherzare, arrabbiamoci, ma non facciamoci togliere il soriso e la lucidità, così vincono due volte.

dicevano Modugno e Pasolini in "Cosa sono le nuvole":

...il derubato che sorride
ruba qualcosa al ladro
ma il derubato che piange
ruba qualcosa a se stesso..

 Isa    - 01-06-2010
Francesco.. il sorriso un poco me lo tolgono sai .. e non è solo per me che mi arrabbio. Mi fa arrabbiare e mi indigna questo modo di fare, questo atteggiamento volutamente vessatorio e punitivo SOLO verso le categorie più deboli mentre chi ha di più, chi ha potere, chi evade, chi si è creato in Parlamento tutti i privilegi e benefici, chi ha grandi patrimoni accumulati con i contributo dello Stato, beh , tutti quelli non ci rimettono un euro.

E poi mi indigna ancora di più vederli ridere, ridere, ridere e scherzare tra loro.. mentre c'è chi fa i conti con i nuovi impoveriti stipendi e con tutto quello che gli è stato tolto, tutto quello per cui erano stati firmati, con le firme dei politici e dei sindacati, contratti e normative.

Mi fanno schifo.

Per tutti quelli che hanno protestato c'è stato un ritiro degli emendamenti.. vediamo cosa succederà per noi..
E vediamo come si muoveranno i sindacati, e l'opposizione.. sempre che abbiano capito la manovra.. è l'ora del loro riscatto.. vediamo.

Ciao

 oliver    - 03-06-2010
Mi permetto di far presente che un buon 38% degli insegnanti ha votato il "padrone d'Italia", un altro 11% ha votato la lega, sommando i due dati possiamo dire con certezza che gli insegnanti si sono autodeterminati. Basta entrare in contatto la mattina nell'aula dell'insegnanti con i colleghi per rendersi conto della loro incapacità di pensare al di là delle loro stantie conoscenze, quasi tutti sono presi da altro, nessuno che faccia una riflessione sullo stato delle cose che lo coinvolgono, mi sono permesso di prendere l'iniziativa di affiggere sulla porta d'ingresso informazioni utili per tutti noi, non ho visto nessuno leggerle e tentare di dialogare. Questi sono gli insegnanti!!! Adesso per molti di loro è arrivato il conto "salato", licenziamento per i precari, blocco dello scatto per i più anziani con perdita di una consistente parte di liquidazione, infine il rinvio del contratto.
5 giugno 2010: l'argomento del giorno è cosa prepariamo per la festa finale!!!!! evviva...