breve di cronaca
Detenuti..in Internet
Il Due - notizie - 11-10-2002

Anche i detenuti in futuro potrebbero utilizzare Internet navigando tra un sito e l'altro pur garantendo un elemento fondamentale: la sicurezza. Lo ha annunciato il 6 ottobre a Milano il sottosegretario alla giustizia, Franco Corleone, alla presentazione del sito Internet di San Vittore. Il sito, 'il due', e' lo specchio di 'Magazine 2', quadrimestrale edito da 5 anni a San Vittore. ''Con il nuovo regolamento e' previsto che i detenuti possano avere in cella il computer - ha spiegato- Il dipartimento sta ora studiando la possibilita' di consentire anche l'accesso ad Internet, ma e' chiaro che occorreranno una serie di filtri per garantire i problemi di sicurezza''. In particolare dovra' essere preso in considerazione soprattutto l'uso della posta elettronica. Parlando inoltre delle strutture carcerarie Corleone ha ricordato i 300 miliardi di lire a disposizione per gli interventi. ''Ci sono edifici come quello di Savona e di Favignana che devono solo essere abbattuti per costruirne di nuovi - ha detto - ma altri, come San Vittore, devono invece essere ristrutturati''
discussione chiusa  condividi pdf

 carmen pisanello    - 10-12-2002
spero che i progetto venga realizzato il più velocemente possibile.
Internet e la posta elettronica sono strumenti di cultura.


 Marcello G.    - 10-10-2003
Penso sarebbe opportuno concentrarsi su cose un pò più concrete, come il sovraffollamento delle carceri, le metodiche di rieducazione ed il reinserimento nella società.
Concedere ai detenuti lussi quali computer, "frigobar e massaggiatrici personali", non garantendo il necessario ed un programma di recupero efficace, non giova nè a loro nè alla società (senza neanche affrontare il problema "sicurezza").
Per la cultura ci sono i libri, per l'informazione la stampa e la televisione.