breve di cronaca
Question time: alle 15h00 Scajola, Prestigiacomo e Gelmini
Borsa italiana - 07-10-2009

ROMA (MF-DJ)--Parteciperanno i ministri per lo Sviluppo Economico Claudio Scajola, dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo e dell'Istruzione Mariastella Gelmini al question time trasmesso dalla Rai in diretta televisiva dall'Aula di Montecitorio oggi alle 15h00.

Scajola, informa una nota, rispondera' ad interrogazioni sulle iniziative relative ad un'istruttoria nei confronti di una trasmissione televisiva della Rai e per favorire un corretto rapporto tra sistema istituzionale e politico e mondo dell'informazione; sulle problematiche relative alla gestione, al trattamento, allo stoccaggio e allo smaltimento dei rifiuti nucleari, anche alla luce della nuova strategia di politica energetica nazionale.

Il ministro Prestigiacomo rispondera' a interrogazioni sulle iniziative volte all'attuazione di un programma organico per la prevenzione del rischio idrogeologico; sulle iniziative per incrementare le risorse a favore della difesa e della tutela del territorio e sugli intendimenti del Governo in merito ad interventi di recupero e di ricerca delle navi con carichi tossici affondate al largo delle coste calabresi.

Gelmini riferira' invece sulle iniziative di competenza nei confronti dei dirigenti degli istituti scolastici nei quali non e' stato osservato un minuto di silenzio in occasione dei funerali dei sei militari italiani recentemente uccisi in Afghanistan.

discussione chiusa  condividi pdf

 da Virgilio notizie    - 08-10-2009
b>Grave minuto silenzio non rispettato a scuola
Ministero sta svolgendo accertamenti per valutare cosa fare


"Un fatto così grave e diseducativo non può rimanere impunito". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Maria Stella Gelmini, in un question time alla Camera tornando su quello poche scuole che non hanno rispettato il minuto di silenzio in segno di lutto per i militari caduti in Afghanistan. "Per quanto riguarda i pochissimi ma disdicevoli casi segnalati dai media il ministero sta svolgendo gli opportuni accertamenti" ha detto la Gelmini spiegando che il Ministero intende "valutare quali provvedimenti assumere, ai sensi delle vigenti disposizioni, nei confronti di pochissimi dirigenti scolastici che non hanno dato seguito all'invito loro rivolto". Per quanto riguarda le scuole elementari di Roma che non hanno rispettato la circolare del ministero che prescriveva il minuto di silenzio "il competente direttore scolastico regionale ha riferito che già il 22 settembre aveva maturato la decisione di convocare i dirigenti scolastici, per acquisire direttamente elementi di conoscenza su quanto accaduto. Per non alterare il clima di solidarietà creatosi in tutto il paese intorno ai funerali di stato, quell'incontro si è svolto il 28 settembre. Il direttore scolastico regionale - ha aggiunto Gelmini - ha sentito i dirigenti interessati che hanno fornito elementi su quanto riportato dalla stampa e li ha invitati a formalizzare rapidamente quello che hanno riferito durante il colloquio. Il direttore regionale attende dunque le dichiarazioni formali dei dirigenti per valutare in via definitiva i provvedimenti da eseguire".