breve di cronaca
Bocciati col 5 in condotta
Virgilio notizie - 17-01-2009
Il Miur pubblica il decreto
Ministero: "Serietà e rigore fondamentali per migliorare sistema"


Roma, 16 gen. (Apcom) - Nella scuola italiana torna ufficialmente il voto in condotta valido per la bocciatura: gli studenti che prenderanno meno di 6 in condotta dovranno ripetere l'anno. Il ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca ha infatti pubblicato oggi il decreto ministeriale con cui, a partire da quest'anno anno scolastico 2008/2009, sono ridefiniti i criteri di valutazione del comportamento degli studenti delle scuole secondarie di I e di II grado.

Grazie a queste nuove norme con una insufficienza in condotta si potrà essere bocciati: le scuole, in ogni caso, possono prevedere nei propri regolamenti interni ulteriori criteri e iniziative per la prevenzione dei comportamenti sanzionabili.

Più serietà e più rigore sono fondamentali per il miglioramento della scuola - spiega il Miur in una nota - fondamentale, per recuperare questi valori, è la collaborazione tra scuola e famiglie. Anche per questo motivo, scuola, famiglie e studenti sono chiamati a sottoscrivere, all'inizio dell'anno scolastico, un 'Patto educativo di corresponsabilità' sui corretti comportamenti da tenere a scuola".

Atteggiamenti violenti e bullismo sono fenomeni contro cui è necessario trovare rimedio. Il ripristino del voto in condotta è un procedimento che va in questa direzione", conclude il Ministero.

discussione chiusa  condividi pdf

 C66    - 20-01-2009
Finalmente si ritorna a dare valore alla valutazione della condotta, anche se a mio giudizio in modo ancora troppo marginale.