Una proposta per le graduatorie
Libero Tassella - 17-12-2008
TRASFORMAZIONE DELLA GRADUATORIA AD ESAURIMENTO PROVINCIALE IN GRADUATORIA NAZIONALE

T e s t o... i n... c o s t r u z i o n e... a p e r t o... a l l a... c o l l a b o r a z i o n e... d i... c h i u n q u e... v o g l i a... c o n t r i b u i r e...


Premessa

Premesso che la stipula dei contratti a tempo indeterminato Ŕ da effettuare sul 100% dei posti vacanti a seguito delle operazioni di mobilitÓ (trasferimenti), la nostra proposta, articolata in sei punti ha lo scopo di rispondere in modo efficace all'esigenza di stabilizzazione degli organici e di lotta al precariato attraverso l'azione congiunta dello scorrimento delle graduatorie ad esaurimento, trasformate in graduatorie nazionali e il varo di piano programmatico di immissioni in ruolo.

Di seguito, i punti della nostra proposta.

1) Trasformazione, fin dal prossimo aggiornamento, limitatamente alle immissioni in ruolo, delle Graduatorie ad esaurimento provinciali in graduatorie ad esaurimento Nazionali, ferma restando la validitÓ provinciale delle GE ai fini dell'attribuzioni delle supplenze annuali e temporanee.

2) Assegnazione della provincia, su opzione dell'aspirante, da definirsi con un apposito DM, sentite le OOSS; secondo una procedura analoga a quella giÓ prevista per la mobilitÓ territoriale e professionale del personale docente con contratto tempo indeterminato.

3) L'assegnazione della Provincia di titolaritÓ di cui al punto 2) Ŕ effettuata in base all'ordine di graduatoria e alle preferenze espresse dagli aspiranti subito dopo le operazioni di mobilitÓ.

4) Successiva assegnazione a cura degli UUSSPP ( tramite la procedura della convocazione) della sede provvisoria sui posti avanzati dalle procedure di mobilitÓ.

5) Depennamento, fin dal prossimo aggiornamento delle GE, ai fini dell'immissione in ruolo, di tutti i docenti giÓ di ruolo (ora presenti in G.E. e stimati in 51.000), salvaguardando comunque la possibilitÓ di stipulare un contratto a tempo determinato come previsto dall' art. 36 CCNL 29.11.2007.

6) Elevare al 70% la percentuale dei posti riservati annualmente alle immissioni in ruolo, dopo la mobilitÓ territoriale provinciale ( oggi sono il 50%) e per alcune classi di concorso o tipologie di posto, arrivare anche al 100%.


interventi dello stesso autorediscussione chiusa  condividi pdf